Cavallo Planet - Forum Per gli appassionati di equitazione inglese e americana... e di cavalli.

Il Parere degli Esperti => Etologia => Topic aperto da: Ally - Settembre 07, 2015, 02:44:42 pm

Titolo: i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 07, 2015, 02:44:42 pm
Prendo spunto da un altro topic e riporto qualche frase...

(chiedo scusa ai singoli autori delle frasi se vi cito, se infrango qualche regola tagliate pure)

"mi vuole tanto bene e si è proprio affezionato a me tanto che quando sono mancata per due settimane... che feste che mi ha fatto! Era così contento... "

Shire un cavallo non si affeziona come un cane o un gatto, non fa le feste

Ahahahah! Vabbè si sa, alle ragazzine piace pensarla così (e da queste cose si capisce anche tanta inesperienza).
I cavalli al massimo possono prendere "in simpatia" una persona, in genere chi li nutre, ma assolutamente non si affezionano.

Il fatto è che per i cavalli non c'è migliore compagnia di un suo simile (questo non vuol dire che non si affezionano o altro),

mah, no, che prendono in simpatia chi li nutre proprio no




io sono d'accordo sul fatto che non c'entri assolutamente niete il discorso della nutrizione, stessa cosa vale per i cani, il cane di un mio amico non si gira nemmeno quando viene chiamato da  sua madre, pur essendo quella che si occupa di dargli da mangiare tutti i gg...

non sono nemmeno d'accordo sul fatto che non si affezionino, se si riesce a creare un rapporto VERO con il proprio animale, secondo me c'è del sentimento vero e proprio....
è ovvio che usiamo il cavallo come una motocicletta per allenarci e per fare gare e nulla di più...questo rappporto ben difficilmente nascerà....

è anche normale che la miglior compagnia per un cavallo sia un suo simile....come lo è per un cane... parlano la stessa lingua....
ma questo non vuol dire assolutamente che possa nascere un certo rapporto anche con noi....

voi come la pensate?
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: PokerFace - Settembre 07, 2015, 03:12:23 pm
ma secondo te... se vedi uno due ore al giorno, neanche tutti i giorni... e ti fa pure lavorare...
ti esalti quando lo vedi?
se sei sano e hai una vita decente di tuo NO.
se poi questo invece di farti lavorare ti fa i grattini, può darsi. e se comunque il contatto con costui è la tua unica fonte di interazione con qualche essere vivente, ci sta.
ma non è qualcosa che abbia a che fare con l'equitazione.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 07, 2015, 03:28:36 pm
beh a rigor di logica Poker sembra aver ragione. sembra.

tuttavia ciò non spiega come mai per es. il mio cavallo si fa prendere al paddock più volentieri da me che dal groom.
eppure io per lui significo: ecco la ruschena che ora mi porta a lavorare

eppure dal groom scappa, e senza secchio del mangime non si fa prendere. io arrivo, lo chiamo e lui lascia la sua compagna di paddock e mi viene incontro.
e vi assicuro che il groom è davvero un bravo ragazzo (cioè li tratta bene, non è che li picchia o che) e io sono davvero una ruschena in sella.

e non penso di essere la mosca bianca, penso che quasi tutti i proprietari possono riferire cose analoghe.
ora io vi potrei dire la mia lallopucciosissima teoria, ma prima aspetto altre testimonianze  :occasion14:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: PokerFace - Settembre 07, 2015, 03:36:40 pm
probabilmente tu dai qualcosa al cavallo, qualcosa che vuole.
fine delle mosche. biscottini. sarca**o.

la mia 5 anni appena vede ANIMA VIVA corre alla porta del paddock,  come una vera baldraccona. va  con chiunque. e non solo. si fa fare i grattini. io la vedo, si struscia, abbraccia, si tira tutta se capita che la gratti dove le piace. segue ogni sconosciuto, solo perchè è umano. gioca con tutti i cani che vede, li segue, fa quello che le abbaiano di fare. pastrusna i gatti. fedifraga.

recentemente ho scoperto che uno dei cavalli che monto (che ha fatti i campionati dei mondo dei 7 anni, non proprio un cesso, 150 cm), mangia 200 volte al giorno.
chiunque passi, lui lo impietosisce. piagnucola. chiama. nitrisce. ti segue. se metti la meno nel recinto basta, è amore, strusciamenti, occhi chiusi, sospiri. ti illude che tu sia il suo dio, il suo punto di riferimento. appena ti giri fa la stessa manfrina con il prossimo passante, finchè non ottiene carote o mele o biscottini.
maledetto.......................
obeso............................................................

non fatevi film. vivete serenamente coi vostri erbivori per cui voi non siete altro che dispenser di dolciumi, grattatine e sgranchimenti.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 07, 2015, 03:44:48 pm
ma secondo te... se vedi uno due ore al giorno, neanche tutti i giorni... e ti fa pure lavorare...
ti esalti quando lo vedi?
se sei sano e hai una vita decente di tuo NO.
se poi questo invece di farti lavorare ti fa i grattini, può darsi. e se comunque il contatto con costui è la tua unica fonte di interazione con qualche essere vivente, ci sta.
ma non è qualcosa che abbia a che fare con l'equitazione.

quindi è sbagliato dire che in assoluto i cavalli non si affezionano....

non si affezionano...perchè il mondo dell'equitazione, normalmente, usa i cavalli semplicemente come un mezzo per raggiungere risultati....
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 07, 2015, 04:05:37 pm
probabilmente tu dai qualcosa al cavallo, qualcosa che vuole.

(...)

non fatevi film. vivete serenamente coi vostri erbivori per cui voi non siete altro che dispenser di dolciumi, grattatine e sgranchimenti.


no, non mi faccio film. e ho anche la mia idea su cosa do al cavallo, che lui nel tempo ha capito e a suo modo apprezza (magari non ricambia, ma apprezza).
lo dico?  :firuu:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 07, 2015, 04:08:14 pm
probabilmente tu dai qualcosa al cavallo, qualcosa che vuole.

(...)

non fatevi film. vivete serenamente coi vostri erbivori per cui voi non siete altro che dispenser di dolciumi, grattatine e sgranchimenti.


no, non mi faccio film. e ho anche la mia idea su cosa do al cavallo, che lui nel tempo ha capito e a suo modo apprezza (magari non ricambia, ma apprezza).
lo dico?  :firuu:

eddillo...daie
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 07, 2015, 04:26:56 pm
ok, esponendomi al pubblico ludibrio vi dico che SECONDO ME il mio cavallo ha capito/sente che sono contenta di lui. e gli piace.
e allora gli fa piacere stare con me, e anche se in sella faccio schifio ha pazienza e mi sopporta.

secondo me i cavalli moderni/addomesticati sono più "profondi" di quel che crediamo, e trovano gratificazione anche in cose più impalpabili dei grattini biscotti etc.

ok, ora ridete pure  :horse-cool:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: PokerFace - Settembre 07, 2015, 04:38:24 pm
boh magari hai un cavallo con disturbi della personalità.
c'è gente a cui piace leccare i piedi, ci saranno anche cavalli a cui piace essere  montati da amazzoni che (parole tue) fanno schifo in sella.
scherzi a parte, sicuramente per i cavalli è meglio essere montati da te (che indicativamente non l'ammazzi di lavoro) che da christian ahlmann........
quindi se lo lascerai libero in un prato, da una parte ci sei tu e dall'altra ahlmann... verrà sempre da te, anche se monti infinitamente peggio di christian....

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 07, 2015, 05:06:40 pm
Io ci ho pensato diverse volte a questa cosa dell’affezionarsi da parte di un cavallo: la risposta e’ SI ci riconoscono e si affezionano.
Ma non pensiamo all’affezionarsi come allo scodinzolio di un cane o all’acciambellarsi di un gatto sulle ginocchia; I cavalli si affezionano secondo me in modo diverso.
Amano chi da loro sicurezza indipendentemente se li fa lavorare o solo brucare l’erba. Amano chi fa tutto questo nel rispetto del loro essere equino.
Le mie cavalle quando mi vedono mi vengono incontro e vogliono stare con me, lo vedo.
Ma non lo fanno con nessun altro, nemmeno col groom che gli porta da mangiare.
I cavallo amano una guida sicura e coerente: io sono arrtivata a questa conclusione.
Questo pero’ non vuol dire che il mio cavallo si debba far montare o governare solo da me, questo non mi piacerebbe perche’ significa che non ha una buona educazione di base, non ne sarei fiera ecco.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: PokerFace - Settembre 07, 2015, 05:15:43 pm
quella è semplicemente abitudine.
sanno chi sei. sanno che devono venirti dietro. che quando arrivi le vai a prendere. alla lunga ti precedono.
mica sono cretini i cavalli. riconoscono perfettamente chi sta con loro un pò di tempo.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 07, 2015, 05:33:27 pm
quella è semplicemente abitudine.
sanno chi sei. sanno che devono venirti dietro. che quando arrivi le vai a prendere. alla lunga ti precedono.
mica sono cretini i cavalli. riconoscono perfettamente chi sta con loro un pò di tempo.

Nel mio caso non credo sia abitudine anche perche’ non faccio le stesse cose sempre, a volte entro semplicemente nel paddock senza tirarle fuori.
Credo di saper riconoscere perche’ il mio cavallo fa cosi...  :horse-wink:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 07, 2015, 05:34:24 pm
ok, esponendomi al pubblico ludibrio vi dico che SECONDO ME il mio cavallo ha capito/sente che sono contenta di lui. e gli piace.
e allora gli fa piacere stare con me, e anche se in sella faccio schifio ha pazienza e mi sopporta.

secondo me i cavalli moderni/addomesticati sono più "profondi" di quel che crediamo, e trovano gratificazione anche in cose più impalpabili dei grattini biscotti etc.

ok, ora ridete pure  :horse-cool:
sono assolutamente d'accordo!!! :pollicesu:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Settembre 07, 2015, 05:49:54 pm
Sillogismo

Io a cavallo sono una capra.
I cavalli si affezionano alle capre.
Il mio cavallo può affezionarsi a me.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Wild - Settembre 07, 2015, 11:23:18 pm
Mai avuto un cavallo di proprietà, eppure posso fare almeno quattro esempi di cavalli che mi si sono affezionati.
In tutti e quattro i casi c'è stata da subito una simpatia reciproca o solo da parte mia, una sensazione particolare, insomma, che poi si è evoluta in qualcos'altro.
Due li invalidiamo: a uno piacevano le mele e all'altro essere portato in passeggiata, qualcuno potrebbe giustamente obbiettare.

Altre due:
1) La cavalla non è mia. La montano in tanti. Non ha voglia di lavorare. So che ha del potenziale, lo intuisco, non so come e non so perché ma credo in lei, i casi sono due: o lo mette in mostra o finisce al macello. Il mio rispetto per lei è assoluto. Monto con gli stessi strumenti degli altri (compresi gli speroni) in modo che nessuno abbia da ridire. Rispetto i suoi momenti di rifiuto, le faccio capire che la capisco. La sua risposta è quasi immediata: con me lavora bene e da il massimo, con gli altri rifiuta ancora. Pian piano inizio un processo di desensibilizzazione per toglierle millanta fisime e cerco di staccarla da me in modo che lavori anche con altri come con me. Mentre progrediva la cavalla sembrava sempre cercare il mio contatto visivo o uditivo.

2) Cavalla con cui sono molto severa: non ho occhi di riguardo con lei, la situazione in cui si trova non me lo permette. Montata solo due volte, desensibilizzata da me alla doccia, ora le sto insegnando a dare i posteriori senza fare storie. Arrivata in maneggio spaventata e diffidente, ha cominciato ad avere fiducia prima in me, poi negli altri. Non c'è stata una ragione precisa: io per lei sono come molte altre persone che vede tutti i giorni eppure fa la gelosa solo con me (manda via altri cavalli e persone che mi sono vicini), per ora da i piedi solo a me e alla pareggiatrice (senza storie, si intende), cerca un contatto con me ogni volta che sono nei paraggi (mi guarda continuamente), mi viene in contro anche se non ho cibo con me....

Insomma hanno le loro simpatie e preferenze, si affezionano e cercano rassicurazione.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 08, 2015, 08:17:04 am
Sillogismo

Io a cavallo sono una capra.
I cavalli si affezionano alle capre.
Il mio cavallo può affezionarsi a me.

voto per miglior risposta  :laughter-485:

secondo me si affezionano...ma far affezionare il proprio cavallo a noi..tenendolo in un box e andandolo a trovare 2 volte alla settimana...il rapporto è difficile da costruire...

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 08, 2015, 09:10:28 am
Mai avuto un cavallo di proprietà, eppure posso fare almeno quattro esempi di cavalli che mi si sono affezionati.
In tutti e quattro i casi c'è stata da subito una simpatia reciproca o solo da parte mia, una sensazione particolare, insomma, che poi si è evoluta in qualcos'altro.
Due li invalidiamo: a uno piacevano le mele e all'altro essere portato in passeggiata, qualcuno potrebbe giustamente obbiettare.

Altre due:
1) La cavalla non è mia. La montano in tanti. Non ha voglia di lavorare. So che ha del potenziale, lo intuisco, non so come e non so perché ma credo in lei, i casi sono due: o lo mette in mostra o finisce al macello. Il mio rispetto per lei è assoluto. Monto con gli stessi strumenti degli altri (compresi gli speroni) in modo che nessuno abbia da ridire. Rispetto i suoi momenti di rifiuto, le faccio capire che la capisco. La sua risposta è quasi immediata: con me lavora bene e da il massimo, con gli altri rifiuta ancora. Pian piano inizio un processo di desensibilizzazione per toglierle millanta fisime e cerco di staccarla da me in modo che lavori anche con altri come con me. Mentre progrediva la cavalla sembrava sempre cercare il mio contatto visivo o uditivo.

2) Cavalla con cui sono molto severa: non ho occhi di riguardo con lei, la situazione in cui si trova non me lo permette. Montata solo due volte, desensibilizzata da me alla doccia, ora le sto insegnando a dare i posteriori senza fare storie. Arrivata in maneggio spaventata e diffidente, ha cominciato ad avere fiducia prima in me, poi negli altri. Non c'è stata una ragione precisa: io per lei sono come molte altre persone che vede tutti i giorni eppure fa la gelosa solo con me (manda via altri cavalli e persone che mi sono vicini), per ora da i piedi solo a me e alla pareggiatrice (senza storie, si intende), cerca un contatto con me ogni volta che sono nei paraggi (mi guarda continuamente), mi viene in contro anche se non ho cibo con me....

Insomma hanno le loro simpatie e preferenze, si affezionano e cercano rassicurazione.
Ecco questo tuo racconto afferma la mia tesi: I cavalli si affezionano a una guida sicura e coerente, non importa cosa gli faccia fare.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: kriss - Settembre 08, 2015, 09:25:15 am
Aahahahahha Alex vince!
Scherzi a parte, io credo che non si affezionino a noi nel senso che possiamo intendere noi, però credo che possano prendere alcuni di noi come riferimento, come una sicurezza, come punto di appoggio anche per trarre dei vantaggi.
Mi spiego meglio: la mia cavalla , tutte le sere, appena vede la mia macchina si avvicina al cancello del paddock e comincia a nitrire. E' affezionata?No, non credo che lo sia , semplicemente associa il mio arrivo a grattini, figura che la toglie dal fastidio degli insetti, doccia fresca, profenda. Ok, c'è di mezzo anche un'ora di lavoro, ma ormai fa parte della routine.
Sono il suo riferimento, quella che può aiutarla a risolvere i problemi. Essendo poi lei il capo branco, se una delle altre cavalle mi si avvicina, viene cacciata malamente. E' gelosa? no, io credo che essendo lei la femmina dominante si "voglia accaparrare" (perdonatemi il termine, spero si capisca il concetto) tutti i vantaggi che la mia presenza può portare.
Lo dimostra il fatto che quando non ci sono acquisisce gli stessi atteggiamenti nei confronti della persona che si occupa di lei al posto mio.
Stessa cosa in sella. Venendo dalle piste non è che sia proprio stata trattata con i guanti, è diffidente nei confronti di chi non conosce. Se le chiede qualcosa una persona di cui si fida, si butta ovunque, se lo fa uno sconosciuto qualche storia e qualche difesa la fa. Affetto? non credo, penso piuttosto ad una questione di istinto di sopravvivenza.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 08, 2015, 12:08:46 pm
ci saranno anche cavalli a cui piace essere  montati da amazzoni che (parole tue) fanno schifo in sella.

ma non ho detto che gli piace essere montato da me (che faccio schifio, confermo!). ho detto che tutto sommato gli fa piacere stare con me.
da sella prima mi lanciava, ora ci abbiamo lavorato un bel po': io sono migliorata tecnicamente, lui è migliorato caratterialmente e nel complesso mi sopporta di buon grado.

ovviamente se lo monta uno più bravo di me, è più bravo che con me. e meno male. that's equitazione.

e mi piace anche l'intervento di kriss, con considerazioni molto interessanti sulla questione del problem-solver
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: bionda - Settembre 08, 2015, 12:25:22 pm
Scherzi a parte, io credo che non si affezionino a noi nel senso che possiamo intendere noi, però credo che possano prendere alcuni di noi come riferimento, come una sicurezza, come punto di appoggio anche per trarre dei vantaggi.

Secondo me questo non è diverso dall'attaccamento di un bambino piccolo agli adulti di riferimento.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 08, 2015, 12:31:52 pm
Il veterinario dei miei gatti, che oltre ad essere un grande veterinario era un grande uomo, diceva sempre che gli animali sono come eterni bambini...e non aveva torto
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 08, 2015, 12:35:02 pm
è una teoria molto diffusa che la domesticazione di cani e gatti li porta ad mantenere lo stato mentale del cucciolo anche in età adulta.
coi cavalli non so però, è un rapporto troppo diverso.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Giada88 - Settembre 08, 2015, 01:08:32 pm
Scherzi a parte, io credo che non si affezionino a noi nel senso che possiamo intendere noi, però credo che possano prendere alcuni di noi come riferimento, come una sicurezza, come punto di appoggio anche per trarre dei vantaggi.

Secondo me questo non è diverso dall'attaccamento di un bambino piccolo agli adulti di riferimento.
Quoto bionda e kriss!

Ho notato, mio malgrado, che quando Lasco era in clinica (condizioni diverse dal box, paddock, lavoro di casa... Non dovevo toglierle insetti, darle biscotti etc) ed arrivavo a trovarla, mi cercava, sentiva la macchina e nitriva (era in terapia intensiva controllata 24 h su 24 h). A detta dei vet che non avevano visto questa sua particolarità finché non gliel'ho fatto notare io, solo se c'ero io si sentiva "sicura" di giocare con la lingua. Inoltre era più invogliata a mangiare (dalle mie mani prendeva sempre qualsiasi cosa anche se era piena di reflusso fino al midollo). Una cavolata, probabilmente anche lì mi riconosceva come punto di riferimento/sicurezza/aiuto (essendo diffidente di natura verso gli altri).
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Wild - Settembre 08, 2015, 02:17:19 pm
Aahahahahha Alex vince!
Scherzi a parte, io credo che non si affezionino a noi nel senso che possiamo intendere noi, però credo che possano prendere alcuni di noi come riferimento, come una sicurezza, come punto di appoggio anche per trarre dei vantaggi.
Mi spiego meglio: la mia cavalla , tutte le sere, appena vede la mia macchina si avvicina al cancello del paddock e comincia a nitrire. E' affezionata?No, non credo che lo sia , semplicemente associa il mio arrivo a grattini, figura che la toglie dal fastidio degli insetti, doccia fresca, profenda. Ok, c'è di mezzo anche un'ora di lavoro, ma ormai fa parte della routine.
Sono il suo riferimento, quella che può aiutarla a risolvere i problemi. Essendo poi lei il capo branco, se una delle altre cavalle mi si avvicina, viene cacciata malamente. E' gelosa? no, io credo che essendo lei la femmina dominante si "voglia accaparrare" (perdonatemi il termine, spero si capisca il concetto) tutti i vantaggi che la mia presenza può portare.
Lo dimostra il fatto che quando non ci sono acquisisce gli stessi atteggiamenti nei confronti della persona che si occupa di lei al posto mio.
Stessa cosa in sella. Venendo dalle piste non è che sia proprio stata trattata con i guanti, è diffidente nei confronti di chi non conosce. Se le chiede qualcosa una persona di cui si fida, si butta ovunque, se lo fa uno sconosciuto qualche storia e qualche difesa la fa. Affetto? non credo, penso piuttosto ad una questione di istinto di sopravvivenza.

Nel mio caso, anzi, nei miei casi, la prima cavalla veniva lavorata e accudita anche da altri oltre che da me, ma con nessuno ha mai assunto gli stessi atteggiamenti che aveva nei miei confronti, la seconda è la più remissiva nel branco, è l'ultima ruota del carro, per nulla dominante...
Concordo sul fatto che si leghino a chi da loro sicurezza, ma non escludo che potrebbe esserci anche qualcosa di più, che magari percepiscano sentimenti e intenzioni da parte nostra e che questo li attragga...o magari altro...

Un'altra cosa che ho notato è che molti cavalli finiscono per somigliare al loro proprietario o a chi si prende cura di loro, a volte, più raramente, somigliano al proprietario anche se non è lui ad occuparsi di loro tutti i giorni. Se se ne prendono cura più persone a volte acquisiscono gli atteggiamenti di una di queste. Se vengono montati da più persone può capitare che con una di esse cambino atteggiamento rispetto alle altre...insomma, tutti episodi e\o fatti che fanno pensare...
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Settembre 08, 2015, 02:54:53 pm
vorrei dire un'altra cosa.
io sono per il relativismo cosmico e le 50 sfumature di ogni colore  :blob3:

per cui, a mio parere, tra la teoria lallopucciosa dell'ammmmmore e quella meccanicistica dell'interesse/abitudine secondo me ci sta veramente di tutto in mezzo, e ogni binomio si posiziona in un'area sua propria, in base a tanti fattori.

del resto i cavalli, essendo individui, hanno caratteri, esperienze e reazioni diverse. un cavallo che ha cambiato 26 proprietari avrà probabilmente un atteggiamento diverso da uno che ha avuto uno o due padroni solamente in tutta la sua vita. uno che è stato picchiato sarà diverso da uno che è sempre stato trattato bene. ecc ecc ecc.

insomma io ci andrei cauta coi dogmi "si, tutti i cavalli si affezionano" "no, non gliene frega niente a nessuno".

comunque in generale mi pare che se a un animale tu dai amore, considerazione, rispetto e attenzioni... beh, quello se ne accorge.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 08, 2015, 03:05:39 pm
vorrei dire un'altra cosa.
io sono per il relativismo cosmico e le 50 sfumature di ogni colore  :blob3:

per cui, a mio parere, tra la teoria lallopucciosa dell'ammmmmore e quella meccanicistica dell'interesse/abitudine secondo me ci sta veramente di tutto in mezzo, e ogni binomio si posiziona in un'area sua propria, in base a tanti fattori.

del resto i cavalli, essendo individui, hanno caratteri, esperienze e reazioni diverse. un cavallo che ha cambiato 26 proprietari avrà probabilmente un atteggiamento diverso da uno che ha avuto uno o due padroni solamente in tutta la sua vita. uno che è stato picchiato sarà diverso da uno che è sempre stato trattato bene. ecc ecc ecc.

insomma io ci andrei cauta coi dogmi "si, tutti i cavalli si affezionano" "no, non gliene frega niente a nessuno".

comunque in generale mi pare che se a un animale tu dai amore, considerazione, rispetto e attenzioni... beh, quello se ne accorge.

condivido in pieno quello che dici....

per chiarire meglio, la mia domanda era "i cavalli, hanno la capacità di affezionarsi?, possono provare un sentimento vicino al voler bene ad una persona?"...

è ovvio che ci sarà quello che odia il genere umano perchè magari ha sempre preso delle frustate....

però qui, mi semnbra di capire che per alcuni, il cavallo, in nessun caso ha la capacità di affezionarsi....
e onestamente non sono per niente d'accordo....
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Giada88 - Settembre 08, 2015, 03:11:32 pm
Non so se ci sia la possibilità o meno che i cavalli si affezionino.

Intendendo "affezionarsi" come "stabilire un rapporto di consuetudine", risponderei "Si" alla tua domanda.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 08, 2015, 03:24:03 pm
Non so se ci sia la possibilità o meno che i cavalli si affezionino.

Intendendo "affezionarsi" come "stabilire un rapporto di consuetudine", risponderei "Si" alla tua domanda.

io riporto la situazione dii un collega...

quando aveva circa 15 anni ha preso un cavallo....un arabo intero bravissimo.... e lo ha sempre tenuto a casa vivendo in campagna, fino ai 18/19 anni....erano sempre insieme,
praticamente lo montava tuttti i giorni 1/2 ore...con sella, senza sella, con testiera e non...
il loro rapporto era davvero forte....
poi all'università le uscite sono un pò diminuite....

poi ha fatto qualche anno in in belgio e ora lavora e vive a 200km da casa, dove torna solo 1/2gg al mese a volte meno....
il cavallo ha 25/26 anni....(mi sembra di ricordare) ed è tenuto al pascolo tutto il giorno, in un pascolo un pò ditante da casa....tipo 1km...
lo monta pochissimo e lui stesso mi dice che molte volte quando torna a casa, tra un impegno e l'altro non riesce nemmeno ad andare  a trovarlo....quindi capita a volte che si vedano per mesi...

però mi ha fatto vedere un video...
nel video si vede lui  che si mette sul bordo del pascolo (1 ettaro circa)...e lo chiama....il cavallo spunta dal bosco....e guarda nella sua direzione incuriosito....

lui lo chiama ancora si fa vedere meglio....il cavallo non ci pensa su...parte al galoppo e si fionda da lui....proprio come a salutare...quasi a fare delle coccole...

beh...non so se affezionarsi è la parola giusta....ma di sicuro tra lui e quel cavallo...c'è un qualcosa che va ben oltre le carote o i grattini....
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 08, 2015, 03:26:03 pm
ps....e a pelo si fa montare solo da lui....
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Giada88 - Settembre 08, 2015, 03:33:33 pm
Guarda, io con la mia PSI riuscivo a fare cose che gli altri non riuscivano a fare (anche solo prenderle la lingua, farla salire sul van)... Non so perché, sicuramente dopo le brutte esperienze passate si fidava di me. Non so se mi volesse bene come io ne volevo (voglio) a lei. Sicuramente, grazie anche all'abitudine riuscivamo ad avere un rapporto di "complicità" (non so se si può definire così). Ma ripeto, non so se fosse affezionata a me=mi volesse bene.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Miky Estancia - Settembre 08, 2015, 04:32:53 pm
Io ci ho pensato diverse volte a questa cosa dell’affezionarsi da parte di un cavallo: la risposta e’ SI ci riconoscono e si affezionano.
Ma non pensiamo all’affezionarsi come allo scodinzolio di un cane o all’acciambellarsi di un gatto sulle ginocchia; I cavalli si affezionano secondo me in modo diverso.
Amano chi da loro sicurezza indipendentemente se li fa lavorare o solo brucare l’erba. Amano chi fa tutto questo nel rispetto del loro essere equino.
Le mie cavalle quando mi vedono mi vengono incontro e vogliono stare con me, lo vedo.
Ma non lo fanno con nessun altro, nemmeno col groom che gli porta da mangiare.
I cavallo amano una guida sicura e coerente: io sono arrtivata a questa conclusione.
Questo pero’ non vuol dire che il mio cavallo si debba far montare o governare solo da me, questo non mi piacerebbe perche’ significa che non ha una buona educazione di base, non ne sarei fiera ecco.

Concordo e mi ci riconosco.
Mi vedono e mi cercano e non per il cibo, perchè assolutamente non diamo mai bon bon, e neanche per abitudine poichè non facciamo mai le stesse cose, non esiste routine.
Non ci vedono come distributori di zuccherini e caramelle, e neanche come dei barbablù che gli fanno il sedere a quadretti con il lavoro: ci rispettano, ci seguono e cercano il contatto fisico. Dimostrano piacere a stare con noi, sia a far niente che a lavorare duro.
Sono curiosi e socievoli anche con chi non conoscono, ma perdono interesse se queste persone non si comportano con loro come facciamo noi. Prince poi, è particolarmente protettivo: se gli estranei si dimostrano nervosi, tende a volerli dividere da noi...con una persona particolarmente nervosa, è diventato aggressivo...quasi come la mia Gweedmyr (la mia San Bernardo da difesa personale  :firuu:).
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Wild - Settembre 08, 2015, 04:42:12 pm
vorrei dire un'altra cosa.
io sono per il relativismo cosmico e le 50 sfumature di ogni colore  :blob3:

per cui, a mio parere, tra la teoria lallopucciosa dell'ammmmmore e quella meccanicistica dell'interesse/abitudine secondo me ci sta veramente di tutto in mezzo, e ogni binomio si posiziona in un'area sua propria, in base a tanti fattori.

del resto i cavalli, essendo individui, hanno caratteri, esperienze e reazioni diverse. un cavallo che ha cambiato 26 proprietari avrà probabilmente un atteggiamento diverso da uno che ha avuto uno o due padroni solamente in tutta la sua vita. uno che è stato picchiato sarà diverso da uno che è sempre stato trattato bene. ecc ecc ecc.

insomma io ci andrei cauta coi dogmi "si, tutti i cavalli si affezionano" "no, non gliene frega niente a nessuno".

comunque in generale mi pare che se a un animale tu dai amore, considerazione, rispetto e attenzioni... beh, quello se ne accorge.

Sì, condivido appieno.

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: elleon - Settembre 08, 2015, 09:34:14 pm
Io non credo ci sia una valutazione oggettiva. Ognuno di noi risponde in base alle sue esperienze e in base a quello che leggono ( o vogliono leggere ) nei loro cavalli.
Io personalmente non credo che un cavallo si affezioni al suo padrone, semmai ci si abitua piacevolmente e in alcuni casi lo tollera e basta.
Diverso, secondo me, è il rapporto che si instaura quando il cavallo vive in casa, non in maneggio e quindi a stretto contatto con lo stesso proprietario per tutta la vita.
Il nostro cavallo può lasciarsi coccolare per ore da noi e venirci incontro al galoppo con la coda alzata e il giorno dopo cercare di morderci se gli diamo fastidio o spiaccicarci al suolo.
E' un rapporto, secondo me, da confermare ogni giorno e basato su piccole e precise cose. Gli stessi gesti, la stessa voce, i medesimi rituali, ci fanno riconoscere e infondono loro sicurezza. I cavalli non ci promettono amore e fiducia eterna come il cane. Il cavallo te lo devi conquistare tutti i giorni, anche dopo anni.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Settembre 08, 2015, 10:37:44 pm
L'ho detto già ma lo ripeto: il tipo di "affetto" che possiamo aspettarci dal cavallo è, forse, la relazione etologica documentata e quindi possibile del "peer attachment"; tutto il resto è, fino a prova contraria, umanizzazione.

Forse, perchè non è detto che il peer attachment sia possibile in una relazione interspecifica, e se è possile, non è detto che l'uomo sia una specie adatta.

Detto questo, vediamo un caso pratico: cadete da cavallo.

Il cavallo può avere, subito dopo della caduta, varie reazioni.
1. un'esplosone di gioia: "Libero! Libero dalla ruschena!"
2. una reazione di indifferenza: "E adesso che succede? Boh, mi metto a brucare"
3. oppure può avvicinarsi, e toccarvi delicatamente con il naso, come per vedere se state bene.

Chiamare la terza reazione affetto è forse improprio; tuttavia, secondo me è qualcosa di vagamente simile; una forma di "attaccamento", di "preoccupazione".

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: PokerFace - Settembre 09, 2015, 09:09:09 am
quando cado è bene che il cavallo cominci a correre molto veloce....

comunque sta cosa alex non ha senso. come si fa a giudicare l'espressione o le intenzioni del cavallo?
se si avvicina si avvicina e basta, per i piu disparati motivi, mica per vedere per forza se sto bene.
magari non è abituato a vedere una persona sdraiata nella sabbia e vuole capire cos'è.
se si allontana magari è semplicemente spaventato da quello che è accaduto.
se si ferma a brucare forse semplicemente ha visto dell'erba...................
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 09, 2015, 09:41:35 am
L'ho detto già ma lo ripeto: il tipo di "affetto" che possiamo aspettarci dal cavallo è, forse, la relazione etologica documentata e quindi possibile del "peer attachment"; tutto il resto è, fino a prova contraria, umanizzazione.

Forse, perchè non è detto che il peer attachment sia possibile in una relazione interspecifica, e se è possile, non è detto che l'uomo sia una specie adatta.

Detto questo, vediamo un caso pratico: cadete da cavallo.

Il cavallo può avere, subito dopo della caduta, varie reazioni.
1. un'esplosone di gioia: "Libero! Libero dalla ruschena!"
2. una reazione di indifferenza: "E adesso che succede? Boh, mi metto a brucare"
3. oppure può avvicinarsi, e toccarvi delicatamente con il naso, come per vedere se state bene.

Chiamare la terza reazione affetto è forse improprio; tuttavia, secondo me è qualcosa di vagamente simile; una forma di "attaccamento", di "preoccupazione".

io la terza la vedo più così:
" Fammi un pò vedere, magari è morto!! e finalmente sono libero!!!! "  :laughter-485: :laughter-485:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 09, 2015, 09:59:06 am

Diverso, secondo me, è il rapporto che si instaura quando il cavallo vive in casa, non in maneggio e quindi a stretto contatto con lo stesso proprietario per tutta la vita.


secondo me il discorso è tutto qui...
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 09, 2015, 10:49:15 am
Certamente se un cavallo vive a casa avra’ un rapporto diverso col proprietario in quanto oltre ad essere guida sicura e coerente e’ anche colui che gli porta da mangiare.
Pero’ non e’ detto.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: elleon - Settembre 09, 2015, 01:51:45 pm
Citazione
Certamente se un cavallo vive a casa avra’ un rapporto diverso col proprietario in quanto oltre ad essere guida sicura e coerente e’ anche colui che gli porta da mangiare.
Pero’ non e’ detto.


Non solo. E' presente quotidianamente, è una figura fissa e stabile. Si muove intorno al cavallo e con lui, tutti i giorni. Condividono lo stesso territorio. Il legame che si crea, è diverso.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: elleon - Settembre 09, 2015, 01:58:24 pm
Inoltre, ogni cavallo ha la sua indole. C'è quello più introverso e quello definito " padronale", che si fida e segue il suo padrone come un cagnolino. Alcuni cavalli, instaurano con il loro proprietario un rapporto di " aggregazione" nel giro di pochi mesi. Altri, trattati nello stesso modo , restano , anche dopo anni più " selvatici" e restii.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: klystron - Settembre 10, 2015, 07:53:06 am
Io condivido quello che ha detto Giada mi pare... Quando oliver è arrivato dalla Francia dopo un viaggio di tre giorni non è stato bene. Non mangiava e non beveva. Poi abbiamo scoperto che aveva problemi di ulcera causati dallo stress dal trasporto... Ma mentre aspettavamo il vet il poco fieno che mangiava lo mangiava solo e unicamente con me in box. Penso fosse una questione di "sentirsi sicuro". Tutto era nuovo per lui, e io ero l'unica cosa a lui familiare, malgrado negli ultimi 8 mesi mi avesse visto al massimo un paio di volte . Ai cavalli (almeno al mio) piace l'abitudine, inoltre penso che mi collegasse allo "star bene" dato che io ero quella che vedeva in Francia a casa sua, dove stava bene.
Per il discorso del venire incontro al prato, è schifosamente opportunista: lui viene solo se vuole rientrare, se fa troppo caldo i ci sono mosche, o è solo e vuole raggiungere gli amici. Oppure se pensa di ottenere qualcosa, e in quel caso é anche " possessivo" e litiga con il compagno per accaparrarsi le mie attenzioni ( leggasi carote )
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: old duck - Settembre 10, 2015, 09:44:41 am
se date un calcio ad un cane, guaisce; se date un calcio ad un gatto, miagola di dolore; se date un calcio ad un cavallo, sta in silenzio. Vuol dire che il cavallo non prova dolore? Non abbiamo, credo,  dubbi nel dire che un cavallo può provare paura, allegria, voglia di giocare con i suoi simili. Credo vi sia capitato di vedere gli occhi di cavalli apatici, tristi, rassegnati.  Perchè allora non dovrebbero avere la capacità di affezionarsi?  Io non ho nessun dubbio: ne ho avuto infinite prove e non è affatto "umanizzare". Si affezionano eccome: basta saper guardare e saper sentire. A volte usiamo troppo la parte del nostro cervello preposta alla razionalità. Sally Swift nel suo splendido libro "centered riding" ci insegna ad usare anche l'altro emisfero. Oliveira diceva che l'equitazione è tecnica e anima. Senza anima non siamo capaci di sentire.
E dopo questo spataffio, prendetemi pure per i fondelli
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Settembre 10, 2015, 09:55:18 am
se date un calcio ad un cane, guaisce; se date un calcio ad un gatto, miagola di dolore; se date un calcio ad un cavallo, sta in silenzio. Vuol dire che il cavallo non prova dolore? Non abbiamo, credo,  dubbi nel dire che un cavallo può provare paura, allegria, voglia di giocare con i suoi simili. Credo vi sia capitato di vedere gli occhi di cavalli apatici, tristi, rassegnati.  Perchè allora non dovrebbero avere la capacità di affezionarsi?  Io non ho nessun dubbio: ne ho avuto infinite prove e non è affatto "umanizzare". Si affezionano eccome: basta saper guardare e saper sentire. A volte usiamo troppo la parte del nostro cervello preposta alla razionalità. Sally Swift nel suo splendido libro "centered riding" ci insegna ad usare anche l'altro emisfero. Oliveira diceva che l'equitazione è tecnica e anima. Senza anima non siamo capaci di sentire.
E dopo questo spataffio, prendetemi pure per i fondelli
old sei fantastica...io la penso come te.
solo chi non ha una certa sensibilita' puo' dire che un cavallo non si affeziona (che e' come dire che non prova sentimenti). come dici tu basta guardarli negli occhi...
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Wild - Settembre 10, 2015, 10:21:37 am
se date un calcio ad un cane, guaisce; se date un calcio ad un gatto, miagola di dolore; se date un calcio ad un cavallo, sta in silenzio. Vuol dire che il cavallo non prova dolore? Non abbiamo, credo,  dubbi nel dire che un cavallo può provare paura, allegria, voglia di giocare con i suoi simili. Credo vi sia capitato di vedere gli occhi di cavalli apatici, tristi, rassegnati.  Perchè allora non dovrebbero avere la capacità di affezionarsi?  Io non ho nessun dubbio: ne ho avuto infinite prove e non è affatto "umanizzare". Si affezionano eccome: basta saper guardare e saper sentire. A volte usiamo troppo la parte del nostro cervello preposta alla razionalità. Sally Swift nel suo splendido libro "centered riding" ci insegna ad usare anche l'altro emisfero. Oliveira diceva che l'equitazione è tecnica e anima. Senza anima non siamo capaci di sentire.
E dopo questo spataffio, prendetemi pure per i fondelli
old sei fantastica...io la penso come te.
solo chi non ha una certa sensibilita' puo' dire che un cavallo non si affeziona (che e' come dire che non prova sentimenti). come dici tu basta guardarli negli occhi...

Sottoscrivo!
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Settembre 10, 2015, 02:39:44 pm
se date un calcio ad un cane, guaisce; se date un calcio ad un gatto, miagola di dolore; se date un calcio ad un cavallo, sta in silenzio. Vuol dire che il cavallo non prova dolore? Non abbiamo, credo,  dubbi nel dire che un cavallo può provare paura, allegria, voglia di giocare con i suoi simili. Credo vi sia capitato di vedere gli occhi di cavalli apatici, tristi, rassegnati.  Perchè allora non dovrebbero avere la capacità di affezionarsi?  Io non ho nessun dubbio: ne ho avuto infinite prove e non è affatto "umanizzare". Si affezionano eccome: basta saper guardare e saper sentire. A volte usiamo troppo la parte del nostro cervello preposta alla razionalità. Sally Swift nel suo splendido libro "centered riding" ci insegna ad usare anche l'altro emisfero. Oliveira diceva che l'equitazione è tecnica e anima. Senza anima non siamo capaci di sentire.
E dopo questo spataffio, prendetemi pure per i fondelli

 :quoto: :quoto:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Lo Zoccolo - Settembre 17, 2015, 12:23:12 am
Guarda caso, intorno alla parola cavallo ruotano infiniti misteri e storie di legami profondi.
All'essere umano piace umanizzare gli altri esseri viventi, ma ricordiamoci che siamo noi che ci siamo intelligentemente evoluti prendendo il sopravvento sulla terra.
I cavalli sono comparabili a bimbi di 3 anni, quindi scusate la parola, molto stupidi. Eppure sono dotati di un qualcosa che li rende unici e scelgono a mio parere la persona con cui legarsi di piu'. Una sorta di sensazione che hanno loro come noi la abbiamo quando frequentiamo una persona: ci piace.
Il mio primo cavallo era in maneggio, non gli davo da mangiare, ne gli davo leccornie, e raramente lo portavo a pascolare. Aveva il suo paddock ampio che costava meno che il box ed era in compagnia ad altri cavalli. Eppure io arrivavo con la sella e mi veniva incontro e attaccava a nitrire, era contento. Ora che si è reso conto che nella mia vita ci sono anche gli altri cavalli, credetemi, me la sta facendo pagare cara. Ma ho sempre detto che lui è la mia migliore cavalcatura e quando l'avevo preso me lo sconsigliavano tutti, ora nessuno crede che sia lui davvero.
Scelgono la persona a loro più sensibile e che sia una guida sicura, come noi scegliamo il nostro partner. A loro spesso lo imponiamo e dipende anche dai loro caratteri, come le persone. Ci sono quelli che hanno tanti amici e chi ne ha pochissimi o nessuno. E' feeling. Magari con noi sta bene però se lo vendiamo, la persona dopo di noi stabilisce qualcosa di più profondo...
Non si affezionano secondo me, ma c'è dietro qualcosa di più che non sappiamo spiegarci e cerchiamo quindi di inventare
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 16, 2015, 02:18:39 pm
In realtà ancora una volta è l'etologia a venirci in aiuto. I cavalli in natura creano dei legami. Ci sono studi che provano che all'interno di un branco tutti i cavalli creano un legame particolare con un altro membro del branco. Esistono delle "coppie di pari" che vivono pressochè in simbiosi, si fanno grooming a vicenda, condividono cibo e acqua. In realtà a livello gerarchico non sono esattamente pari c'è sempre uno dei due più dominante, ma una volta stabilita la gerarchia si potrebbe dire che collaborano e diventano compagni di vita. Io penso che questo sia un caso naturale di affezione di un cavallo ad un altro. Quindi i cavalli sono in grado di provare affezione? sicuramente si. Sono in grado di provarla verso l'uomo? La risposta è più complessa, ma penso che in fondo dipenda molto dal tipo di rapporto che creiamo con loro. Certo se la relazione tipo è: arrivo lo tiro fuori, lavoro magari anche in modo costrittivo, lo rimetto via allora bhè non credo che possiamo farci molte illusioni. Ma se si cerca di coltivare una vera relazione con loro stando attenti ai bisogni e alle necessità, lavorando bene da terra oltre che in sella, giocando con loro (cosa spesso trascurata) allora io credo davvero che si formi un legame che nessuno possa negare. Questo io ho potuto constatarlo su tanti cavalli e ne sono sempre più convinto. A voi la scelta se mettere in discussione il modo in cui gestite il vostro cavallo e cercare di creare una vera relazione con lui (che deve essere basata sui suoi bisogni e sul suo modo di ragionare non sul vostro) oppure continuare a credere che i cavalli siano stupidi (cosa assolutamente falsa) e che non si affezionino. Dobbiamo ricordarci che una relazione si costruisce in due e che se vogliamo che i cavalli si fidino dobbiamo prima di tutto rispettare la loro natura smettendo di umanizzarli. Questo però non vuol dire che dobbiamo considerarli bambini stupidi. è stato provato che sono in grado di ragionamento e di associazioni complesse basta con i falsi miti e le semplificazioni che fanno comodo ma non aiutano a migliorare il nostro rapporto con loro.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Novembre 16, 2015, 03:24:19 pm
Finalmente qualcun altro che accenna al "peer attachment" e alla sua possibile relazione con il legame uomo-cavallo! ormai disperavo che qualcuno lo facesse! Quante volte ci ho provato....
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Miky Estancia - Novembre 16, 2015, 08:37:47 pm
Ma se si cerca di coltivare una vera relazione con loro stando attenti ai bisogni e alle necessità, lavorando bene da terra oltre che in sella, giocando con loro (cosa spesso trascurata) allora io credo davvero che si formi un legame che nessuno possa negare. Questo io ho potuto constatarlo su tanti cavalli e ne sono sempre più convinto. A voi la scelta se mettere in discussione il modo in cui gestite il vostro cavallo e cercare di creare una vera relazione con lui (che deve essere basata sui suoi bisogni e sul suo modo di ragionare non sul vostro) oppure continuare a credere che i cavalli siano stupidi (cosa assolutamente falsa) e che non si affezionino.

La penso esattamente come te  :pollicesu:
E sono anche convinta che avere una buona relazione con il nostro cavallo, sia quel valore aggiunto che lo rende un vero collaboratore, non un semplice esecutore.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Ally - Novembre 17, 2015, 08:19:19 am
In realtà ancora una volta è l'etologia a venirci in aiuto. I cavalli in natura creano dei legami. Ci sono studi che provano che all'interno di un branco tutti i cavalli creano un legame particolare con un altro membro del branco. Esistono delle "coppie di pari" che vivono pressochè in simbiosi, si fanno grooming a vicenda, condividono cibo e acqua. In realtà a livello gerarchico non sono esattamente pari c'è sempre uno dei due più dominante, ma una volta stabilita la gerarchia si potrebbe dire che collaborano e diventano compagni di vita. Io penso che questo sia un caso naturale di affezione di un cavallo ad un altro. Quindi i cavalli sono in grado di provare affezione? sicuramente si. Sono in grado di provarla verso l'uomo? La risposta è più complessa, ma penso che in fondo dipenda molto dal tipo di rapporto che creiamo con loro. Certo se la relazione tipo è: arrivo lo tiro fuori, lavoro magari anche in modo costrittivo, lo rimetto via allora bhè non credo che possiamo farci molte illusioni. Ma se si cerca di coltivare una vera relazione con loro stando attenti ai bisogni e alle necessità, lavorando bene da terra oltre che in sella, giocando con loro (cosa spesso trascurata) allora io credo davvero che si formi un legame che nessuno possa negare. Questo io ho potuto constatarlo su tanti cavalli e ne sono sempre più convinto. A voi la scelta se mettere in discussione il modo in cui gestite il vostro cavallo e cercare di creare una vera relazione con lui (che deve essere basata sui suoi bisogni e sul suo modo di ragionare non sul vostro) oppure continuare a credere che i cavalli siano stupidi (cosa assolutamente falsa) e che non si affezionino. Dobbiamo ricordarci che una relazione si costruisce in due e che se vogliamo che i cavalli si fidino dobbiamo prima di tutto rispettare la loro natura smettendo di umanizzarli. Questo però non vuol dire che dobbiamo considerarli bambini stupidi. è stato provato che sono in grado di ragionamento e di associazioni complesse basta con i falsi miti e le semplificazioni che fanno comodo ma non aiutano a migliorare il nostro rapporto con loro.

 :quoto:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Novembre 17, 2015, 11:34:30 am
natural trainer ti quoto in tutto!
ho provato su me stessa che lavorare da terra, giocare, stare vicini senza fare apparentemente nulla fa molto di piu che montare in modo freddo e basta.
bisognerebbe fare tutte e due le cose, ma a mio parere se si conosce il proprio cavallo da terra, poi montarlo verra' piu naturale e facile  :pollicesu:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 17, 2015, 12:47:56 pm
è vero. La relazione si costruisce da terra. In sella si insegnano esercizi e si possono fare moltissime cose, ma è comunque una cosa innaturale per il cavallo e non aiuta a creare una relazione. Il cavallo ha bisogno di vederci sentirci, annusarci per poter stabilire un contatto. Tutte cose che in sella non può fare. E farlo solo mentre lo puliamo magari legato e fermo è limitante e poco stimolante. Inoltre per quanto possiamo essere attenti e rispettosi dalla sella si ha la tendenza chi più chi meno ad essere più forti nel cercare delle soluzioni. Un bel lavoro in libertà a volte è insostituibile.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Miky Estancia - Novembre 17, 2015, 02:12:12 pm
Parole sante Natural,  la penso proprio come te  :pollicesu:
Preparati, tra poco salterà fuori qualcuno per etichettarti come un lallista sfigato pauroso e frustrato e pretendera' di insegnarti il tuo mestiere e cercherà di provare che il lavoro in libertà,  la relazione e il lavoro da terra non servono ad una cippa e sono utili solo alle donnette paurose e in sovrappeso.... :laughter-485:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 17, 2015, 06:16:02 pm
Sai in certi casi l'unica cosa da fare è provare tanta compassione :P
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: milla - Novembre 17, 2015, 07:32:18 pm
Micky prima di leggere la tua risposta stavo per scrivere la stessa, identica cosa. :occasion14:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Novembre 17, 2015, 11:05:44 pm
Mi associo. I corsi base dell'amico Alessandro Lessio erano centrati  sul lavoro a terra. Non ricordo nessuno che abbia partecipato a tali corsi, e che non abbia avvertito la sensazione di essere di fronte a qualcosa di nuovo, e  per molti il rapporto con il cavallo è cambiato profondamente. Non è migliorata la tecnica; è migliorato il rapporto.

Merito di "scoperte" di Alessandro? Figuriamoci; non l'ha mai detto. Penso che un numero sterminato di "cavalieri"  in senso lato abbia scoperto e riscoperto le stesse identiche cose, nelle migliaia di anni di storia del rapporto uomo-cavallo. Se quegli allievi del corso sentivano quelle cose come novità, il motivo era semplicissimo: era perchè quelle cose nessuno gliele aveva mai dette prima. E non le avevano mai nemmeno lette nei libri più diffusi che parlavano di cavalli. Forse con uno studio faticosissimo di qualche autore, da qualche difficile passaggio e da qualche oscuro accenno, si sarebbero anche potute capire.... ma visto che si tratta di cose utili, facili e quasi ovvie, perchè nessuno le aveva dette chiaramente?

Il denaro che ho speso per i brevi corsi di Alessandro è di gran lunga il meglio speso in tutta la mia "carriera" con i cavalli.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: WhinnyDoo - Novembre 17, 2015, 11:46:39 pm
In realtà ancora una volta è l'etologia a venirci in aiuto. I cavalli in natura creano dei legami. Ci sono studi che provano che all'interno di un branco tutti i cavalli creano un legame particolare con un altro membro del branco. Esistono delle "coppie di pari" che vivono pressochè in simbiosi, si fanno grooming a vicenda, condividono cibo e acqua. In realtà a livello gerarchico non sono esattamente pari c'è sempre uno dei due più dominante, ma una volta stabilita la gerarchia si potrebbe dire che collaborano e diventano compagni di vita. Io penso che questo sia un caso naturale di affezione di un cavallo ad un altro. Quindi i cavalli sono in grado di provare affezione? sicuramente si. Sono in grado di provarla verso l'uomo? La risposta è più complessa, ma penso che in fondo dipenda molto dal tipo di rapporto che creiamo con loro. Certo se la relazione tipo è: arrivo lo tiro fuori, lavoro magari anche in modo costrittivo, lo rimetto via allora bhè non credo che possiamo farci molte illusioni. Ma se si cerca di coltivare una vera relazione con loro stando attenti ai bisogni e alle necessità, lavorando bene da terra oltre che in sella, giocando con loro (cosa spesso trascurata) allora io credo davvero che si formi un legame che nessuno possa negare. Questo io ho potuto constatarlo su tanti cavalli e ne sono sempre più convinto. A voi la scelta se mettere in discussione il modo in cui gestite il vostro cavallo e cercare di creare una vera relazione con lui (che deve essere basata sui suoi bisogni e sul suo modo di ragionare non sul vostro) oppure continuare a credere che i cavalli siano stupidi (cosa assolutamente falsa) e che non si affezionino. Dobbiamo ricordarci che una relazione si costruisce in due e che se vogliamo che i cavalli si fidino dobbiamo prima di tutto rispettare la loro natura smettendo di umanizzarli. Questo però non vuol dire che dobbiamo considerarli bambini stupidi. è stato provato che sono in grado di ragionamento e di associazioni complesse basta con i falsi miti e le semplificazioni che fanno comodo ma non aiutano a migliorare il nostro rapporto con loro.

 La penso esattamente come te e secondo me ci vorrebbe più gente che da peso a queste cose mentre purtroppo mi pare gente un pò rara(in dieci anni di equitazione non ho ancora mai visto nessuno fare del lavoro a terra).
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 18, 2015, 12:58:38 am
La penso esattamente come te e secondo me ci vorrebbe più gente che da peso a queste cose mentre purtroppo mi pare gente un pò rara(in dieci anni di equitazione non ho ancora mai visto nessuno fare del lavoro a terra).
Presente lo faccio almento un paio di volte a settimana  e conosco altri che lo fanno come me. siamo pochi ma ci siamo :P
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Wild - Novembre 18, 2015, 08:40:45 am
A me piace moltissimo il lavoro da terra e ne riconosco l'utilità, offre moltissimo tanto a me quanto al cavallo e lo pratico ogni volta che posso prima di montare o anche come lavoro a sé stante (senza montare dopo). Non sono molti i proprietari che mi permettono o mi chiedono di farlo, purtroppo, e non sono molti gli istruttori che lo insegnano (io ho la fortuna di aver trovato persone che lo ritengono importante e per ciò lo inseriscono all'interno della lezione). Non capisco, visto che non chiedo soldi per quello che faccio ( a me interessa fare esperienza e  non sono una professionista) se i proprietari sono ostili nei confronti del lavoro da terra perché non credono nella sua utilità e per una sorta di gelosia nei confronti del proprio cavallo: un conto è una persona che non lo ritiene importante, non lo pratica, piglia il cavallo, lo sella, lo monta e fine della storia, un conto è una persona che chiede che il cavallo venga lavorato da terra e in libertà e poi di punto in bianco (ripeto, non può essere questione di soldi) non ha più piacere che il cavallo continui con questo tipo di lavoro, anche nel momento in cui sta dando frutti positivi.
Fatto sta che vedo tanta ostilità e mancanza di fiducia nei confronti di chi basa il lavoro col cavallo su una relazione da terra...
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Novembre 18, 2015, 12:48:35 pm
natural trainer hai un sito internet dove vedere e capire che corsi fai?
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 18, 2015, 01:00:39 pm
Kimimela purtroppo no fino a poco tempo fa lavoravo in un centro ippico e mi appoggiavo a loro quindi il problema non si poneva ora sono freelance, devo ancora organizzarmi con sito foto e video. Purtroppo lavorando da solo faccio molta fatica a stare dietro a tutto. Ma intendo farlo presto e appena posso intendo mostrali perchè non sopporto chi parla di teoria senza fatti :P
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Kimimela - Novembre 18, 2015, 01:07:28 pm
ti capisco...pero' un sito aiuterebbe a conoscerti meglio e ad aumentare I client, sempre che tu ne abbia bisogno eh  ;D
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 18, 2015, 01:16:22 pm
è sicuramente vero infatti intendo farlo e si ne ho bisogno soprattutto di questi tempi :P
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Lux - Novembre 18, 2015, 02:21:40 pm
se si cerca di coltivare una vera relazione con loro stando attenti ai bisogni e alle necessità, lavorando bene da terra oltre che in sella, giocando con loro (cosa spesso trascurata) allora io credo davvero che si formi un legame che nessuno possa negare.

Natural Trainer, quoto tutto quello che hai scritto ed in particolare questa frase.
Ti piacerebbe condividere con noi qualcosa in più? Quali sono secondo te i bisogni e le necessità? Quale lavoro da terra e giochi sono utili ai fini della relazione?
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Silvia_Jimbo - Novembre 18, 2015, 02:25:08 pm
Anche a me interessa tanto, soprattutto approfondire giocando con loro (cosa spesso trascurata)
grazie !
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: manu - Novembre 18, 2015, 03:26:00 pm
Quando sono andata con Miky e Tony per scegliere la puledra pensavo: speriamo che non siano troppo piccoli, altrimenti cosa gli faccio fare intanto che aspetto di poterla montare? "Beata ignoranza".... dopo la mia permanenza all'Estancia l'ultima delle mie priorità è montare! Mi stò divertendo un sacco a fare tante belle cosine, e non solo in tondino o in campo ma il mio lavoro da terra comincia da quando la vado a prendere dal paddok, quando la striglio ed anche quando giriamo per tutto il maneggio (anche se a volte mi prendono per pazza  :icon_eek:). Inoltre Etolie collabora molto volentieri e mi stà dando delle grandi soddisfazioni.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Miky Estancia - Novembre 18, 2015, 06:09:29 pm
Manu, che dire....  :love4: :love4: :love4: :love4: :love4: :love4: :love4: :love4:
Etoile non poteva trovare persone migliori, ne sono molto felice!
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Novembre 18, 2015, 06:21:54 pm
ma il mio lavoro da terra comincia da quando la vado a prendere dal paddok, quando la striglio ed anche quando giriamo per tutto il maneggio

Mi piace sottolineare questa frase .... il lavoro a terra non esiste, o meglio: consiste in ogni attimo che condividiamo con il cavallo, senza stargli  in groppa. Lo richiede il principio della coerenza
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 18, 2015, 10:26:16 pm
I bisogni e le necessità dei cavalli sono stati ben definiti dall'etologia. Sono:
Spesso si studiano questi concetti, si conoscono le nozioni teoriche, ma non si pensa alle ricadute pratiche. Il cavallo ha bisogno prima di tutto di sentirsi sicuro: in natura la sicurezza è data da due fattori il branco (insieme si proteggono, hanno meccanismi sofisticati per percepire i pericoli e cominicare velocemente, ecc) e il leader (nel branco in genere sono due, almeno secondo gli studi che conosco io: una femmina che si occupa della gestione interna del branco oltre che guidare il branco durante gli spostamenti alla ricerca di acqua e cibo; un maschio che si occupa principalmente della sicurezza). Questo significa che un cavallo chiuso in un box da solo senza contatti con gli altri sarà molto più stressato di uno in paddok vicino o meglio con altri. Significa anche che prima di poter chiedere qualcosa al cavallo dobbiamo farci accettare in qualche modo all'interno del suo branco e diventarne il leader (uso questa parola perchè per essere leader bisogna ottenere la fiducia dell'altro, a differenza del dominante che lo fa con la forza, è una differenza piccola ma sostanziale).
La comodità è in assoluto il bisogno più usato nell'addestramento, anche se non sempre nel modo più corretto (andrebbe unito alla relazione). I cavalli vogliono starsene fermi a mangiare erba e oziare tutto il giorno senza fare nulla. Potendo farebberro questo, gli unici momenti di movimento sono i giochi e gli spostamenti per trovare risorse.
La relazione è il bisogno spesso più sottovalutato. I cavalli sono animali da branco hanno bisogno di interagire con gli altri è veramente una cosa di cui non possono fare a meno. ecco perchè farli vivere dove non possono toccarsi e annusarsi è sbagliato (so che non è sempre ossibile, ma è così). Quello che però dobbiamo capire è che questo bisogno può tornare molto comodo anche per noi: loro vogliono relaizionarsi anche con noi se diamo loro modo di capire che non siamo una minaccia e siamo disposti a lasciarli esprimere. Questo bisogno di relazionarsi rende la vita molto più semplice a chi si avvicina ad un cavallo a patto di essere in grado di capirlo.
Il cibo per i cavalli è dato quasi per scontato perchè salvo siccità o periodi molto particolari l'erba esiste ovunque. Ecco perchè dare un premio in cibo per premiare il cavallo come si fa con un cane non ha senso. L'unica cosa per cui può essere utile e che masticare provoca decontrazione e quindi relax.
Per quanto riguarda il gioco, fa parte della relazione e in natura è un momento fondamentale perchè attraverso il gioco i puledri imparano moltissime cose che saranno utii in futuro. E resta comunque presente anche nei cavalli adulti. A livello addestrativo purtroppo lo si considera poco perchè ci poniamo sempre nella condizione di fare richieste e svolgere esercizi più o meno complicati anche da terra. Nel gioco in realtà dovrebbe esserci libertà di espressione. è un aspetto che io stesso sto cercando di approfondire solo ora dopo uno stage che mi ha un pò illuminato a riguardo. I giochi sono gli stessi che puoi veder fare a due caavalli in natura: si inseguono a vicenda, corrono insieme, uno manda via l'altro e viceversa. Cose di questo tipo si possono fare in libertà e rendono per il cavallo la relazione più interessante e gratificante. Si tratta di attività fatte insieme che implicano movimento di entrambi e senza che ci siano delle vere e proprie richieste da parte nostra.
Spero di aver risposto purtroppo l'argomento è complesso e in parte non ancora del tutto chiaro per me, ma sto cercando di approfondirlo perchè su i miei cavalli, uno in particolare, ha avuto risultati incredibili
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Bubba - Novembre 19, 2015, 08:26:11 am
Non vorrei dire una banalita', ma credo che quelli che hai elencato non siano i bisogni primari, non in quest' ordine almeno.
Per vivere ha bisogno di cibo.
Per restar sano di cibo e movimento.
Per essere felice/ appagato/equilibrato tutto il resto ( importantissimo ).
 E' doveroso curare e concentrarsi sugli aspetti da te elencati , dando prima per scobtato cge cibo e movimento siano gia' di ottima qualita'.
Mettere il cibo al quarto posto nei bisogni potrebbe essere interpretato male.
Scusate l' intrusione :horse-embarrassed:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Novembre 19, 2015, 09:15:12 am
Eh no Bubba.... parliamo di ecologia del cavallo naturale; un cavallo che mettesse in cima alle priorità il fattore "cibo" si trasformerebbe rapidamente in "cibo" lui stesso; infatti resterebbe a brucare mentre si avvicina un leone affamato.  :horse-wink:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Novembre 19, 2015, 11:35:24 am
non per riaprire una polemica ma io (e non solo io) non sono mica tanto sicura di questa affermazione:

e il leader (nel branco in genere sono due, almeno secondo gli studi che conosco io: una femmina che si occupa della gestione interna del branco oltre che guidare il branco durante gli spostamenti alla ricerca di acqua e cibo; un maschio che si occupa principalmente della sicurezza).

per esempio questa è una bella storia, di un gruppo ampio di cavalli (circa 100 capi) che si è trovato nei guai: https://www.youtube.com/watch?v=w_BLSHl3EXU

a parte la bella storia, ma come fa in un gruppo così ampio a esserci UNA femmina e UN maschio a occuparsi di tutto?
può essere convincente in un gruppo piccolo (e infatti è uno schema sociale che funziona nei lupi e negli elefanti) ma se ci fate caso nei grandi gruppi di erbivori (zebre, gnu, antilopi bufali etc) lo schema sociale è più simile allo stormo di uccelli o al banco di pesci. 

guardate qui. si radunano sulla sponda... aspettano... non è che c'è un capo o una capa che decide.. a un certo punto è la "coscienza collettiva" del branco che decide, e si va: https://www.youtube.com/watch?v=5XBxE_A0hVY

e sinceramente il cavallo mi sembra più simile allo gnu che al lupo o all'elefante.

poi, la questione leadership con l'uomo funziona, è innegabile.. ma ciò avviene perché il cavallo per sua natura (come gli gnu appunto) tende a evitare conflitti e preferisce essere collaborativo. anche questo aspetto a mio parere riconduce alle regole sociali ancestrali di quieto vivere del "grande branco".

ho detto la mia  :angel5:




Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: alex - Novembre 19, 2015, 03:18:39 pm
In effetti, essendo l'etologia "scientifica", anche a me piacerebbe avere un riferimento a una ricerca scientifica che parli delle "due leadership" nei branchi di cavalli (che hanno una struttura molto complessa, fatta, da quel che ho capito, da unità sociali elementari (harem e "bachelors group") vagamente e dinamicamente unite in "super-branchi" che però si riuniscono solo in circostanze molto particolari, alcune delle quali così stressanti che non penso ci sia il tempo e la possibilità di stabili e al loro interno alcuna gerarchia.

Quindi.... mi tocca chiedere il titolo e l'autore di articoli scientifici, o in subordine di trattati scientifici, dove queste leadership sono documentate e descritte. Devo rileggerlo, ma nell'unico testo di riferimento che ho letto (The equid ethogram) questa cosa non l'ho mica trovata; tuttavia l'etogramma equino è solo uno degli elementi con cui descrivere l'etologia sociale dei cavalli.

Ovviamente, come riferimento scientifico sull'etologia del cavallo, i vari maestri e istruttori di equitazione, e ci metto pure il mio amato Rashid, sostenitore della "passive leadership", non hanno la minima autorevolezza; esprimono loro opinioni, rispettabilissime, ma non è etologia. Dal punto di vista del pensiero scientifico sono "dilettanti allo sbaraglio"  :horse-wink:

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Natural Trainer - Novembre 19, 2015, 05:01:05 pm
Avete ragione errore mio lo faccio comunemente anche se so che è sbagliato, avevo inteso branco in senso di gruppo famigliare, è una semplificazione molto schematica che uso spesso per spiegare a chi non ne sa nulla e purtroppo a volte mi dimentico io stesso di cambiare terminologia. Chiedo venia, è vero la struttura del branco è assai complessa e sinceramente non mi sono spinto così addentro nello studio, conosco le dinamiche a grandi linee, ma non abbastanza per poterne parlare. Quello che volevo descrivere era il gruppo familiare tipo e anche qui è abbastanza semplificato, perchè in realtà in un gruppo familiare, a quanto so, ci possono essere anche due o tre stalloni che si occupano di difendere il branco (anche se in realtà il leader resta uno, quello che sceglie le femmine più in alto nella scala gerarchica). Per quanto riguarda la femmina a quanto so resta una, di solito quella più esperta. Questo è quello che so io, faccio fatica alex a recuperarti i riferimenti scientifici, perchè sono cose che ho messo insieme leggendo da più fonti nel corso del tempo, ma posso provare se vuoi. 
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Novembre 19, 2015, 05:52:54 pm
ne dico un'altra delle mie, basata sull'osservazione dei classici micro-gruppi che possiamo vedere in giro (da 3 a 8 elementi in paddock sufficientemente grandi).

qui è evidente che c'è invece una forma di scala gerarchica, un cavallo/a dominante che per es. scaccia gli altri, poi cavalli in varie posizioni relative e infine un reietto/a che è l'ultima ruota del carro.

ma se questa gerarchia non fosse basata tanto sulla leadership, quanto sul carattere del singolo individuo?
ci sono cavalli più prepotenti, altri più gregari e remissivi. ci sono cavalli coraggiosi e sicuri di sé e altri paurosi. quello che prende le iniziative e quello che si adegua. ci sono simpatie e antipatie anche fra loro.

ipotesi: non potrebbe darsi che in gruppi ristretti e condizionati dall'uomo (fornitura di cibo e acqua, riparo, isolamento degli stalloni e castrazione, recinzioni, assenza di pericoli...) le dinamiche fra i singoli (ossia chi scaccia chi, chi sta con chi) siano determinate da questi aspetti "caratteriali" più che da presunte necessità di leadership del "branco"?

Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Lexi - Novembre 19, 2015, 07:22:35 pm
io non vedo perchè non dovrebbero. sono animali anche loro, hanno i loro momenti tristi e felici come tutti, si emozionano e si spaventano, esattamente come tutti gli altri animali. ai loro simili si affezionano: il mio cavallo ha una vicina di box-compagna di paddock, ed è l'unica cavalla che non cerchi di mordere o calciare quando le passa accanto; quando la vede le corre dietro o le va incontro, e da quando ha fatto questa nuova "amicizia" è diventato molto più calmo e rilassato. questo prova che hanno dei sentimenti, quindi non vedo come non dovrebbero affezionarsi a qualcuno che tutti i giorni lo va a trovare, si prende cura di lui, gli porta dei gustosi dolcetti e, anche se lo fa lavorare, lo rispetta.
tipo un paio anni fa è arrivata una cavalla al maneggio, era una giovanissima purosangue educata malissimo e abituata a tutto un altro ambiente. all'inizio in campo era ingestibile, ma dopo un anno e mezzo di lavoro e impegno ero riuscita a stabilire un buon rapporto con lei e riuscivo a montarla senza problemi. poi mentre un tipo ce l'aveva in prova si è fatta male, è dovuta stare ferma per parecchi mesi, e con tutto che montavo un altro cavallo, quando avevo qualche momento libero ero sempre li da lei a darle dolcetti, pulirla, portarla fuori, e farle compagnia. ora chiunque si avvicini al box, lei tenta di mordere, tira le orecchie indietro, e spesso non accetta nemmeno i dolcetti, mentre da me si fa accarezzare, tiene la testa fuori se sono li vicino, mi lascia entrare nel box senza buttarsi tutta di lato e si lascia condurre a mano tranquillamente.
chissà magari è solo abitudine, o sono io che la becco sempre nei momenti migliori, oppure gli altri non sanno come trattarla, non lo so. a me sembra possibile che si sia almeno un pò affezionata a me, o quantomeno che si sia ormai abituata alla mia presenza, sa che non le faccio male e quindi mi sopporta.
però se ci pensate capita spesso di vedere cavalli che con alcune persone sono in un modo mentre con altre si comportano in modo totalmente diverso, e secondo me non è solo un caso.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: bionda - Novembre 19, 2015, 11:37:48 pm
Mi ritrovo molto nelle osservazioni di Luna. Aggiungerei una considerazione: i cavalli con cui abbiamo a che fare noi di "naturale" hanno ben poco... Il cavallo ha da sempre una certa posizione nella nostra società umana, perchè ha una grande elasticità mentale (come altri animali domestici) ed è capace di sviluppare uno stile di vita civilizzato anche nella comunicazione con noi.
Al di là dell'addestramento impartito io ho notato che il cavallo è capace addirittura di inventare autonomamente gesti che mai userebbe verso i suoi simili per dire qualcosa a me, quando gli interessa.
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: Luna di Primavera - Novembre 20, 2015, 09:54:12 am
Mi ritrovo molto nelle osservazioni di Luna.

eh per forza bionda, sei tu che per prima certe cose me le hai fatte notare  :occasion14:
Titolo: Re:i cavalli si affezionano o no?
Inserito da: nana - Luglio 02, 2018, 11:22:21 pm
Non si affezionano come i cani ma si affezionano e riconoscono e ti accettano xome uno del branco!
I miei cavalli mi hanno sempre chiamata e di fanno prendere da me e da altri no!mi hanno aiutata in molte situazioni e non parlo di addestramento ma di fiducia reciproca.