Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: Foto per pareri sugli zoccoli: quali e come  (Letto 7478 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Ipparco

  • Moderator
  • Sr. Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 332
Foto per pareri sugli zoccoli: quali e come
« il: Maggio 04, 2012, 10:41:38 pm »

Visto che molti di voi in questa sezione chiedono pareri sullo stato degli zoccoli dei loro cavalli, ho deciso di dare alcune istruzioni chiare e concise su quali inquadrature servono per poter dare un parere vagamente significativo sui piedi di un cavallo.
Prima di tutto occorre che i piedi siano ben puliti da fango, letame, paglia o altro. Questo si ottiene al meglio con uno straccio, un nettapiedi ed una spazzola da saldatore (quindi spazzola di ferro).
Se si decide di lavare i piedi con acqua, è bene asciugare zoccolo e gamba prima di fare le foto.
Devono essere ben visibili la corona, la muraglia, la linea bianca ed eventuali problemi specifici (tipo marcimenti di fettone o linea bianca, setole ecc.).
Dopodichè è consigliabile mettere il cavallo in un punto ben illuminato, meglio se alla luce del giorno (il flash appiattisce le immagini), su una superficie il più piana, compatta e pulita possibile. Ideali sono asfalto e cemento, accettabile la terra battuta, sfavorevoli ghiaia, prato, lettiere varie o terra smossa (rendono di difficile interpretazione le immagini).
Le foto devono essere fatte allineando la macchina fotografica al centro dello zoccolo, cercando di posizionarsi lungo gli assi principali, in modo da produrre una sorta di "proiezione ortogonale" dello zoccolo.
A titolo d'esempio:
Vista frontale

Vista laterale

Vista plantare

Vista glomi-punta

Vista suola di 3/4


Nelle foto frontali e laterali cercate di mantenere la macchina perpendicolare al terreno, ad una distanza dallo zoccolo tale da riempire buona parte dell'inquadratura. Assicuratevi che la macchina sia impostata in modo tale da riuscire a mettere a fuoco l'immagine da una distanza inferiore al metro.
Nelle altre inquadrature è importante scegliere un'angolatura tale che permetta di visualizzare al meglio la concavità e la conformazione del piede.

Ho cercato di dare qualche indicazione di massima per le foto dello zoccolo a terra nel seguente schemino:

In rosso ho indicato le posizioni della macchina fotografica per fotografare i piedi, in verde quelle per riprendere gli appiombi degli arti, casomai voleste aggiungerle.
Le distanze dal cavallo sono indicative e dipendono dal tipo di macchina fotografica, fate comunque in modo che piede o arto riempiano il più possibile l'inquadratura.

Per le foto del piede sollevato, ho provato a schematizzare le direzioni da cui fotografare suola e glomi:

Spero che sia sufficientemente chiaro. Anche in questo caso, cercate di stare ad una distanza tale da riempire bene l'inquadratura, senza però compromettere la messa a fuoco.
Per la vista di 3/4 temo che dovrete arrivarci da soli, perchè supera le mie capacità di disegnatore..

Per agevolare la comprensione delle foto è caldamente consigliato pubblicarle suddivise per piede: prima tutte quelle dell'anteriore sinistro, poi del destro e così via. Possibilmente in quest'ordine: vista frontale, vista laterale, suola, glomi, 3/4.
Da ora in avanti non avete più scuse  ;)
Connesso
Leonardo de Curtis, AHACP, PHCP
www.americanhoofassociation.org
"La semplicità è la sofisticazione finale"
Leonardo da Vinci