Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: Cavallo sulle spalle  (Letto 9032 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

stedav

  • Newbie
  • Offline Offline
  • Post: 10
  • Sdomo
Cavallo sulle spalle
« il: Dicembre 14, 2012, 01:23:01 pm »

Ciao,
come da titolo mi interesserebbe sapere i vostri pareri quando  si sente dire "quel cavallo è tutto sulle spalle"., oppure " è tutto sulla spalla interna".
Potete indicare un video dove si fa la differenza fra "quel cavallo è tutto sulle spalle e uno no  ?

Grazie
Stefano
Connesso

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #1 il: Dicembre 14, 2012, 02:39:19 pm »

Il tal cavallo è sulle spalle è un modo di dire.

Si usa per definire un cavallo non ben addestrato che per varie ragioni tende a lasciarsi andare più del dovuto* verso gli anteriori sulla linea retta (affretta), o sull'anteriore interno in girata (cade di spalla). Di solito si accompagna alla tendenza al rovesciamento dell'incollatura (collo di piccione: la base del collo cede verso il basso) ma può anche avvenire che un cavallo sia sulle spalle per un'incollatura pesante, magari sotto si sè (conformazione), o perché punta sul ferro e tira (addestramento).
Tutte quelle situazioni insomma in cui il cavallo non sa o non può prendere una postura più equilibrata che consenta un'uso piacevole e corretto.

*Ho scritto "più del dovuto", perché fisicamente tutti i cavalli, anche quelli meglio addestrati, scaricano sugli anteriori mediamente circa i 5/9 del peso complessivo, cioè un cavallo del peso di 450 kg scarica a terra 250 kg sugli anteriori e 200 kg sui posteriori, questo senza cavaliere.
La situazione cambia leggermente a seconda se l'incollatura sia distesa o rilevata o a seconda se sia fermo o in movimento, ma il succo del discorso è che per come è fatto (incollatura e gabbia toracica) il peso è praticamente sempre maggiore sugli anteriori, se poi ci aggiungi il fatto che il cavaliere, quando c'è, grava anche lui per 2/3 sugli anteriori, si capisce che in termini di fisica e di pesi la definizione di cavallo sulle spalle vale a prescindere.
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #2 il: Dicembre 14, 2012, 02:47:12 pm »

se aspettate... metto anche delle foto che sto cercando in rete...
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #3 il: Dicembre 14, 2012, 03:03:58 pm »

Far capire bene attraverso delle foto non è facile perché è più un modo di dire riferito all'addestramento che non una situazione oggettiva (come detto un cavallo pesa sempre di più sulle spalle)...

Perciò, proprio per rendere evidente la coesistenza delle due situazioni:
- peso a terra fisicamente sempre e comunque maggiore sugli anteriori
- cavallo detto "sulle spalle" o meno
ho pensato di andare a cercare delle foto della situazione più paradossale in assoluto: il terzo tempo di galoppo, cioè quando il cavallo si riceve sull'anteriore che da il nome al galoppo (galoppo destro o sinistro) caricando su questo tutto il suo peso, eppure può comunque essere definito "sulle spalle" o "riunito".

Di seguito tre foto:
1) cowboy con cavallo molto sulle spalle
2) ragazza con cavallo già meno sulle spalle
3) dressagista con cavallo riunito

Come vedete stessa situazione di peso a terra ma la differenza, sostanzialmente, la fa la messa in mano ed il modo in cui il cavallo "sa gestire/viene gestita" la sua massa.







spero si capisca il mio discorso : )
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

PokerFace

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 2517
  • Sdomo
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #4 il: Dicembre 14, 2012, 03:42:42 pm »

secondo me non si parla davvero di peso.
perchè se ci pensate, un cavallo quando si muove spinge molto di piu sui posteriori che sugli anteriori...
quindi le forze (anche il peso è una forza) si distribuiscono in maniera diversa in movimento rispetto a cavallo fermo.
quindi non so se ci sono misurazioni che ci possono dire quanto peso il cavallo al trotto o al galoppo o al passo mette effettivamente su ogni singolo piede...
non sono cosi sicuro che venga rispettato il prospetto fatto da max in merito al cavallo fermo...
Connesso

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #5 il: Dicembre 14, 2012, 04:01:35 pm »

Si sono state fatte, chiaramente ad ogni singolo tempo di ciascuna andatura corrispondono ripartizioni di peso diverse tra i quattro arti, ma nella dinamica dell'insieme gli anteriori sono quelli che si fanno carico di più peso per la maggior parte del tempo..

Ma quella del peso reale al suolo era solo una precisazione che mi pareva doverosa, la definizione di cavallo sulle spalle riguarda comunque la sfera dell'addestramento, non della fisica..

Un cavallo sulle spalle si dice di un cavallo che ha bisogno di addestramento nella messa in mano..
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

stedav

  • Newbie
  • Offline Offline
  • Post: 10
  • Sdomo
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #6 il: Gennaio 09, 2013, 04:10:35 pm »

Sinceramente non ho ben capito dalle tre foto cosa si dovrebbe capire, poichè ritengo che un cavallo da corsa quando corre non sia per niente  sulle spalle visto che c'è il maggior impegno possibile dei posteriori.
Per farla piu semplice e per sintetizzare faccio un esempio: cavallo al trotto vivace, l'orma del posteriore rimane dietro l'orma dell'anteriore, questo potrebbe essere un caso in cui il cavallo non impegna il posteriore, non lo porta sotto la massa. (quanto poi deve portare sotto la massa per dire che sta impegnando i postriori ?) si potrebbe dire vedendolo che è un cavallo sulle spalle ? ossia tira con gli anteriori invece che spingere con i posteriori??

Sbaglio ? rispondete pure senza aver pietà (:-

Connesso

PokerFace

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 2517
  • Sdomo
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #7 il: Gennaio 09, 2013, 04:54:25 pm »

ho le tue stesse perplessità.

se guardiamo un trottatore al massimo della sua corsa, i suoi posteriori scavalcano di moltissimo i suoi anteriori, tanto da richiedere il c.d. passaggio.
quindi che è, è riunito? sicuramente spinge moltissimo...
idem il cavallo psi che galoppa in pista a manetta...............
ma centra davvero dove sta il posteriore nella definizione di cavallo sulle spalle?
un cavallo lunghissimissimo con il posteriore lontanissimissimo ma la testa alta e il collo accorciato è meno sulle spalle del trottatore che supera con il posteriore e sta col collo allungato o del psi che corre in pista?
onestamente non lo so.
Connesso

rhox

  • Conoscenza equestre a 360 gradi
  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 4103
  • la sferrata più ferrata che c'è
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #8 il: Gennaio 09, 2013, 08:42:01 pm »

riunito però è una cosa, sulle spalle un'altra poker..
un psi o un trottatore ha un forte ingaggio, ma non è riunito perchè tutta la propulsione è verso l'avanti e non verso l'alto con una diminuzione della base di appoggio..

contiamo che i trottatori sono obbligati dai finimenti a certe posizioni e questo influenza sulla possibilità di essere o meno sulle spalle.

personalmente ritengo che l'ingaggio non sia sinonimo di non essere sulle spalle.. del resto la mia cavalla che è sulle spalle ha sempre un ottimo equilibrio e ingaggia moltissimo, riesce a fare agevolmente cerchi e volte galoppando falsa eppure è sulle spalle...
Connesso
Il miglior modo per rispettare il cavallo è rispettare te stesso

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8367
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #9 il: Gennaio 10, 2013, 01:06:25 am »

La questione è interessante, per quanto mi riguarda mi basta ripensare a Dell'obbedienza del cavallo (basta l'introduzione) per "spappolare" l'argomento.

Certo che il cavallo può portare il 100% del peso sui posteriori! Lo fa ad esempio nella levata. Per un attimo. Lo sa fare qualsiasi cavallo sano. Ma se un cavallo deve macinare chilometri, si guarda bene dallo spostare un chilo del suo peso sui posteriori.

Gli anteriori sono le colonne che reggono normalmente il peso; i posteriori sono le potenti molle che spingono il cavallo in avanti. Così funziona il cavallo e così dovrebbe funzionare per il 99% del suo movimento, tranne per comportamenti eccezionali usualmente collegati a situazioni ad alto contenuto emotivo o a gioco. Ma siccome questi momenti eccezionali sono magnifici, la bella equitazione pretende di dilatare a dismisura l'eccezione fino a farla diventare "normalità e regola"; proprio come se durante la nostra vita quotidiana (camminare, lavorare, eccetera) potessimo avere continuamente la postura e le movenze di un bravo danzatore classico.

Fra le cose che vi invito a buttare via, ameno che non ne abbiate veramente bisogno, e pochi ce l'hanno, c'è anche la riunione:icon_rolleyes:
« Ultima modifica: Gennaio 10, 2013, 01:09:10 am da alex »
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5211
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #10 il: Gennaio 10, 2013, 05:26:08 am »

Fra le cose che vi invito a buttare via, ameno che non ne abbiate veramente bisogno, e pochi ce l'hanno, c'è anche la riunione.

Ti faccio notare che tutti i lalli, che facciano una qualsiasi attività sportiva o artistica, hanno bisogno di esser riuniti, in altre parole che il loro posteriore prenda in carico parte della parte eccedente di peso che di norma grava sugli anteriori.

Per farlo ci vuole una opportuna e razionale ginnastica; il miglior modo per preparare un saltatore è lavorarlo finemente in piano, questo lavoro è altrimenti detto: bassa squola.

Questa preparazione sarebbe utilissima anche per il lallo del passeggiatore della domenica - se avesse il tempo e le capacità ma sopratutto la consapevolezza di farla - in quanto il loro lallo avrebbe meno micro traumi osseo muscolari, meno acciacchi cardiorespiratori e durerebbe più a lungo.

Pare che i lalli da Alta Scuola siano quelli che abbiano una vita attiva più lunga e più sana...sarà perché fanno molta ginnastica ?
« Ultima modifica: Gennaio 10, 2013, 05:28:08 am da raffaele de martinis »
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #11 il: Gennaio 10, 2013, 09:33:57 am »

la differenza, sostanzialmente, la fa la messa in mano ed il modo in cui il cavallo "sa gestire/viene gestita" la sua massa.

mi sono autocitato per rispondere agli ulteriori quesiti...
come ho cercato di far capire dall'inizio la definizione di "cavallo sulle spalle" è un MODO DI DIRE...
come tale non trova un dato "oggettivo" preciso e semplice da indicare come avviene per una bicicletta con la gomma sgonfia...

ci sono un'infinità di fattori per cui a ragion veduta una persona può dire che un cavallo è sulle spalle, tanto per dirne una morfologici: i quarter sono quasi tutti costruiti "sulle spalle" (o in discesa come si dice), oppure addestrative: vedendo un cavallo come si muove sotto il cavaliere si può dire che è o meno sulle spalle (affretta, cade di spalla, ha il collo rovescio, etc)... per assurdo il quarter di prima, morfologicamente sulle spalle, sotto un cavaliere capace può eseguire figure riunite...

l'orma dei posteriori in effetti NON è un indice assoluto per dire che un cavallo sia o meno sulle spalle, anche qua la facilità a coprire o meno è morfologica...

piuttosto (ma attenzione che neanche questo è indice assoluto), molta importanza la gioca il ruolo della base dell'incollatura, cioè come il cavallo sappia o meno rilevare, arrotondare e tenere ferma la parte bassa del collo che si inserisce tra le spalle... il cavallo non avendo clavicole deputa unicamente ai tessuti molli (muscoli sensibili dunque alla ginnastica) la capacità di poter sostenere in qualche modo la parte anteriore della gabbia toracica e le ultime vertebre dell'incollatura dove poi diventa garrese e spina dorsale
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

GilMi

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 26
  • Sdomo
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #12 il: Gennaio 10, 2013, 11:32:49 am »

Ma una domanda che mi sorge spontanea, è :" come evitare che cada troppo sulle spalle ?" , mi capita spesso di montare un cavallo che spesso specialmente ad un trotto diciamo "sostenuto" tenda a cadere sulle spalle, il mio istruttore mi consiglia di aumentare il contatto e di sostenerlo di più, avete altri accorgimenti ?
Connesso

PokerFace

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 2517
  • Sdomo
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #13 il: Gennaio 10, 2013, 11:37:01 am »

mmmmmm

ma il cavallo ha l'incollatura lunga e alla fine del collo ha la testa pesante.

accorciando l'incollatura e il collo avremo per forza uno scarico di peso, diminuzione del peso che grava sugli anteriori.

allora un cavallo che va in giro con la testa per aria e il collo rattrappito con conseguente schiena super contratta è meno sulle spalle di uno che viene montato basso e rotondo come vedo fare a molti
Connesso

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1919
Re:Cavallo sulle spalle
« Risposta #14 il: Gennaio 10, 2013, 12:31:43 pm »

vi state perdendo, appunto, nei meandri dell'infinità di fattori da cui etc etc...... !!!!!!!!

per non averlo sulle spalle bisogna "addestrarlo"!!!!!
semplice, no?
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.