Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: La situazione attuale dell'allevamento italiano  (Letto 10404 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
La situazione attuale dell'allevamento italiano
« il: Ottobre 03, 2013, 12:01:27 am »

Non trovate che la sezione del forum dedicata all'allevamento rispecchi la situazione dell'allevamento italiano, e cioè il vuoto?
Come mai secondo voi?
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

Idunas-Sanni

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 3181
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #1 il: Ottobre 07, 2013, 02:26:20 pm »

Buona domanda, chi lo sa con certezza?

Magari perché invece di provare a creare qualcosa con il materiale che si ha in Italia si continua a incrociare tutto ciò che a questo momento è in moda, o dalla Francia o dall'Olanda o dalla Germania?

Magari perché manca un concetto preciso?

Magari perché manca la tradizione e la sapienza intorno all'allevamento?

Magari perché mancano gli allevamenti statali/ regionali come li hanno altri paesi?

...
Connesso
Il cavallo è il tuo specchio. Non ti adula mai. Rispecchia il tuo temperamento. E rispecchia anche i tuoi cambiamenti di umore. Non ti arrabbiare mai con il tuo cavallo, potresti pure arrabbiarti con il tuo specchio. (Rudolf G. Binding)

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #2 il: Ottobre 07, 2013, 06:45:17 pm »

Magari perché invece di provare a creare qualcosa con il materiale che si ha in Italia si continua a incrociare tutto ciò che a questo momento è in moda, o dalla Francia o dall'Olanda o dalla Germania?

Amen! Condivido tutto ciò che hai detto, soprattutto questa frase.
Perché alcuni (anzi molti) allevatori, preferiscono produrre cavalli Holstainer in Italia piuttosto che contribuire alla formazione dell'allevamento del loro paese?! Perchè preferiamo importare tutto dall'estero piuttosto che produrcelo noi da soli? Che poi, per la maggior parte, qui da noi arrivano solo cavalli scartati dagli allevatori esteri! Perchè nessuno si preoccupa dell'allevamento in Italia?
Fare l'allevatore in Italia è un'utopia! Ci sono altri allevatori su questo forum che si sentono ''soli''??   
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

Idunas-Sanni

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 3181
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #3 il: Ottobre 09, 2013, 12:18:02 pm »

Perché la richiesta è quella!? E l'allevatore produce per il mercato che trova!?
Lo stesso problema, quello degli stalloni di moda, esiste anche all'estero. Il cavaliere medio ha sentito dello stallone x che è tanto bello e tanto bravo, e allora il prossimo cavallo deve essere figlio di x. L'allevatore privato si orienta a questo, visto che deve vendere la sua merce si non vuole finire in rosso.
Con la differenza che in altri paesi esistono allevemanti statali che si possono permettere (ben o male) di allevare vera qualità invece di seguire certe mode.
Poi, sarà perché mancano pazienza, sapienza e soldi per creare cavalli competetivi a base di sangue italiano. Bisogna sapere fare, bisogna avere tanto tempo perché passeranno diverse generazioni e per quello bisogna avere anche i soldi.
Connesso
Il cavallo è il tuo specchio. Non ti adula mai. Rispecchia il tuo temperamento. E rispecchia anche i tuoi cambiamenti di umore. Non ti arrabbiare mai con il tuo cavallo, potresti pure arrabbiarti con il tuo specchio. (Rudolf G. Binding)

fede.spin

  • Full Member
  • **
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 165
  • Sdomo
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #4 il: Ottobre 10, 2013, 08:09:56 am »

Fare l'allevatore in Italia è un'utopia! Ci sono altri allevatori su questo forum che si sentono ''soli''??

Incanto, tu allevi?
Che razza?
Connesso

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #5 il: Ottobre 11, 2013, 03:14:05 pm »

mp
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #6 il: Ottobre 11, 2013, 03:28:42 pm »

Poi, sarà perché mancano pazienza, sapienza e soldi per creare cavalli competetivi a base di sangue italiano. Bisogna sapere fare, bisogna avere tanto tempo perché passeranno diverse generazioni e per quello bisogna avere anche i soldi.

Secondo me è proprio questo il vero problema, che non ci sono fondi, che non ci sono aiuti per gli allevatori. Gestire un allevamento comporta dei costi spropositati. La gente è ultra-ignorante e preferisce acquistare scarti esteri piuttosto che prodotti italiani, conosco un mucchio di gente che per risparmiare anche solo mille euro, convinta di aver fatto un affare ha comprato cavalli malconci o con grosse problematiche.. Non dico che dovremmo boicottare i cavalli che provengono dall'estero, ma perchè non cercare di preferire i nostri, tanto più che i cavalli italiani che si piazzano in concorso vincono molto più di questi?!
Non so, a volte mi prende proprio lo sconforto e penso che in Italia non si svilupperà mai l'allevamento... mi prende la voglia di mollare tutto e magari ricostruirlo altrove...
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

kitiara

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3512
  • Sdomo
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #7 il: Ottobre 11, 2013, 03:58:00 pm »

La gente è ultra-ignorante e preferisce acquistare scarti esteri piuttosto che prodotti italiani,

Questo, secondo me, è vero se compri in Italia, se vai all'estero spesso trovi per il medesimo prezzo cavalli mezzi migliori e più sani.
Connesso
... ed ognuno che è veramente cavaliere monta allo stesso modo in cui vive. Cerca quindi te stesso in sella o meglio ancora vicino ai cavalli. Accanto a loro troverai le ragioni nascoste del tuo essere e del tuo destino.

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #8 il: Ottobre 11, 2013, 04:10:23 pm »

La gente è ultra-ignorante e preferisce acquistare scarti esteri piuttosto che prodotti italiani,

Questo, secondo me, è vero se compri in Italia, se vai all'estero spesso trovi per il medesimo prezzo cavalli mezzi migliori e più sani.

Si, però non è sempre detto... voglio dire, dovremmo metterci in testa tutti quanti che anche NOI possiamo produrre buoni cavalli!
Questo è il presupposto base da cui si dovrebbe partire!
E' vero che ci sono tanti commercianti ed allevatori che cercano di spacciare per buono ciò che buono non è, ma non si può fare di tutta l'erba un fascio perchè acquistare all'estero significa far ''affossare'' gli allevamenti italiani, grandi o piccoli che siano. Se non c'è mercato non potrà mai esserci sviluppo...
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

kitiara

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3512
  • Sdomo
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #9 il: Ottobre 11, 2013, 04:28:04 pm »

si è vero ma devi ammettere che attualmente il prodotto italiano non è particolarmente competitivo, nè uniforme in quello che sforna e chi può va a comprare fuori dove ottiene più qualità a prezzo uguale. non si può dare troppo la colpa all'acquirente le responsabilità maggiori ce l'ha ci dovrebbe tutelare ed incentivare l'allevamento in italia ed ancora si barcamena indeciso su che strada percorrere. tra l'altro se non erro adesso hanno anche tolto dei premi per i cavalli italiani  :icon_rolleyes:
Connesso
... ed ognuno che è veramente cavaliere monta allo stesso modo in cui vive. Cerca quindi te stesso in sella o meglio ancora vicino ai cavalli. Accanto a loro troverai le ragioni nascoste del tuo essere e del tuo destino.

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #10 il: Ottobre 11, 2013, 04:41:08 pm »

Ecco! togliere i premi ai cavalli italiani è un colpo basso! Dovrebbero incentivare l'allevamento locale e invece cosa fanno per tagliare le gambe ai giovani allevatori? Riducono sempre più il numero delle tappe Unire, per intenderci quelle dei cavalli giovani! Vengono ridotti al minimo i montepremi, di modo tale che neppure vincendo la tappa si riescono a coprire i costi del concorso! Aumentano le spese per i documenti, tardano ad arrivare le sovvenzioni che spetterebbero... ecco come stroncare sul nascere qualunque tipo di progetto allevativo, grazie Unire!
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

desytuff

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 18
  • Sdomo
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #11 il: Ottobre 11, 2013, 09:20:03 pm »

Dalle mie parti ci sono vari allevatori di quarter e anche grossi il loro problema più grande sono le vendite dei puledri. Se prima ogni anno tutti i puledri venivano venduti prima della doma ora invece si ritrovano con puledri anche da domare per riuscire magari a vendere,di conseguenza,si aggiungono,alle spese di veterinario, mantenimento della fattrice e del puledrovaccini sverminanti e pure l'addestramento! Per un allevamento diventa un costo ee non più un guadagno
Connesso

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #12 il: Ottobre 11, 2013, 11:13:42 pm »

Dalle mie parti ci sono vari allevatori di quarter e anche grossi il loro problema più grande sono le vendite dei puledri. Se prima ogni anno tutti i puledri venivano venduti prima della doma ora invece si ritrovano con puledri anche da domare per riuscire magari a vendere,di conseguenza,si aggiungono,alle spese di veterinario, mantenimento della fattrice e del puledrovaccini sverminanti e pure l'addestramento! Per un allevamento diventa un costo ee non più un guadagno

Ciao desytuff, è interessante ricevere notizie anche dal mondo della monta americana. Il problema di cui parli è ricorrente anche nella monta inglese e del salto ostacoli in particolare.
Anche noi siamo ''costretti'' a portare i cavalli avanti nella loro carriera pur di non straperdere vendendoli da giovani! E cosi in allevamento ci ritroviamo anche cavalli di sei o sette anni ancora invenduti e lì la situazione si complica: le gare costano, mantenerli e curarli costano tempo e denaro.
Premettendo che sono sanissimi, bravi e giovani uno potrebbe chiedersi come mai allora restino invenduti. Risposta mia, più o meno condivisibile: la gente preferisce acquistare il cavallo dall'istruttore-commerciante-truffaldo piuttosto che dall'allevatore.
Il commerciante-istruttore-truffaldo è bravo ad allettare i suoi clienti convincendoli del fatto che stanno facendo un vero affare: gli propone
un cavallino importato dall'estero anzianotto e scassatello  ad appena mille euro meno di quello sano giovane e italiano dell'allevatore locale. Compra il cavallino a cento euro e lo rivende a diecimila. Ora, io non sono un asso della matematica ma lui si, ci guadagna tipo il 200%.
Il cavallino durerà appena un annetto e poi i nodi verranno al pettine. Ma lui, venendo in aiuto dei suoi protetti-allievi-clienti si offrirà generosamente di cambiarglielo con un altro cavallo scassatello con le caratteristiche precedentemente elencate, e siccome è un tipo davvero affidabile e generoso pretenderà solamente il vecchio acquisto indietro e ''solo'' altri seimila euro di differenza. E ti impaccherà un altro cavallo scassatello o ingranato. E siccome NOI italiani siamo cosi, un pò ingenui, un pò menefreghisti, un pò ignoranti ma soprattutto pecore ci facciamo prendere per i fondelli con molta goliardia e nonchalance. Siamo, ma non è detto che sempre saremo, il paese in cui i disonesti la fanno da padroni e la gente perbene scappa a gambe levate.
Prendete questa situazione, immaginate quanto si amplifichi in quei posti dove le mafie ed i sotterfugi ancora spopolano.. signori e signore benvenuti al Sud!
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..

kitiara

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3512
  • Sdomo
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #13 il: Ottobre 15, 2013, 10:27:48 am »

Bhe Incanto questi però sono un po' luoghi comuni, l'allievo che si fa fregare è generalmente quello principiante e ad un principiante non metti in mano un sella Italiano di sei anni considerando che gran parte di questi maturano tardi, quindi si va su cavalli di età diversa e che abbiano un minimo di passato agonistico alle spalle. Spesso poi questi giovani e sani cavalli sono domati ed addestrati un po' alla cavolo, perchè lo fa in primis l'allevatore che non lo fa di mestiere (come dici tu allevate non domate) con risultati spesso abbastanza deludenti e poco duraturi nel tempo.
Connesso
... ed ognuno che è veramente cavaliere monta allo stesso modo in cui vive. Cerca quindi te stesso in sella o meglio ancora vicino ai cavalli. Accanto a loro troverai le ragioni nascoste del tuo essere e del tuo destino.

Incanto

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 272
  • Hannover
Re:La situazione attuale dell'allevamento italiano
« Risposta #14 il: Ottobre 16, 2013, 11:10:56 pm »

Bhe Incanto questi però sono un po' luoghi comuni, l'allievo che si fa fregare è generalmente quello principiante e ad un principiante non metti in mano un sella Italiano di sei anni considerando che gran parte di questi maturano tardi, quindi si va su cavalli di età diversa e che abbiano un minimo di passato agonistico alle spalle. Spesso poi questi giovani e sani cavalli sono domati ed addestrati un po' alla cavolo, perchè lo fa in primis l'allevatore che non lo fa di mestiere (come dici tu allevate non domate) con risultati spesso abbastanza deludenti e poco duraturi nel tempo.

 Kitiara, ti trovo simpaticissima e mi piace quello che scrivi. Davvero, non voglio essere polemica ma non mi trovo d'accordo con le tue ultime affermazioni: non stiamo parlando solo di neofiti e sprovveduti cavalieri.Episodio emblematico: settimana scorsa un cavaliere con il secondo grado è venuto in maneggio a provare una sei anni. Sai cosa è successo? Se n'è accorto pure il palafreniere che non sapeva mettere un distanza giusta ed era una seg.a totale! La cavalla poverina si arrangiava e lo portava dall'altra parte dell'ostacolo... ci siamo sentiti sollevati per lei, poveretta, quando è sceso, abbiamo temuto seriamente per la sua salute!

Secondo: non è vero che i cavalli vengono addestrati e montati alla cavolo! Persino noi, che siamo un minuscolo allevamento e di certo non produciamo 50 puledri all'anno, i cavalli vengono montati da cavalieri di fama nazionale e, dipende dal cavallo, anche internazionale. Spesso bisogna portarli lontano e pagare la pensione altrove. Occorrono davvero tanti soldi per assicuragli un buon lavoro ed una buona visibilità! Forse parlando di addestramenti alla cavolo facevi riferimento a cavalli agricoli, non so... io mi riferivo a cavalli da salto. ;)
Connesso
Nessuna ora della vita è sprecata se passata in sella..