Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: Cavallerizzi.  (Letto 21214 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #15 il: Marzo 22, 2014, 10:22:43 am »

La madre natura bona da apprezzare est fabula falsa, la natura è malvagia, tinta, paurosa/fa paura, appunto. Cosa c'è di più naturale di un terremoto o di uno zunami ? Il vibrione del colera est naturalissimo e se è naturale perché accanirsi contro il batterio della peste ?

Generationi di medici, architetti, scienziati hanno impiegato tutte le loro intelligenze per coriggere la mala matre.

Non zo quali boschi naturali frequenti, io ne conosco alcuni in Sicilia, alcuni in Sardegna: sono infrequentabili, non ci vai, non ci passi a meno che tu non sia un cinghiale, o ci vai armato di macete...con una squadra di macetisti.

Dunquo, se devo scegliere tra naturale et artistico non ho dubito: artistico.

Cosa c'entra tutto ciò con i miei cavallerizzi, solo Iddio lo za.
« Ultima modifica: Marzo 22, 2014, 10:26:01 am da raffaele de martinis »
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #16 il: Marzo 22, 2014, 12:19:56 pm »

Rispettosamente ti faccio notare che esiste una cosiddetta "equitazione naturale", e che non è nata ieri. Quindi, c'entra eccome.
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #17 il: Marzo 22, 2014, 01:54:52 pm »

La cosidetta equitazione naturale si riferisce - con ottime ragioni - al sistema di Caprilli, in quanto prefiguira l'atteggiamento naturale dello lallo in oppositione a quello di squola.
Solo in quest'accezione l'aggectivo naturale ha un senzo, in tutti gli altri casi è un ossimoro
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #18 il: Marzo 22, 2014, 02:25:08 pm »

E allora per te un quiz: cosa c'è di assolutamente e profondamente naturale in ogni forma di equitazione (che permetta di stare decentemente in sella) e in ogni forma di governo dello lallo (che gli consenta una vita decentemente lunga e sana)?
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #19 il: Marzo 22, 2014, 02:42:44 pm »

Il buon maneggio: i lalli della squola di Vienna sono longevi per razza et rimangono soddisfacentemente  sani fino ai trent'anni per l'ottimo maneggio...eppuro quella èst tutto tranne che equitatione natural.
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #20 il: Marzo 22, 2014, 04:05:47 pm »

Non la faccio lunga. Come nel bosco la vera naturalità sta nella dinamica, nell'evoluzione del bosco, così nella domesticazione del lallo la naturalità consiste nella sua adattabilità: che è totalmente e assolutamente naturale; e che gli permette di adattarsi dinamicamente a varie condizioni e a vari governi/maneggi..... purchè si resti dentro i limiti naturali di tale adattabilità.

Poichè l'uomo ama le sfide, porta il cavallo ai limiti estremi della sua naturale adattabilità, a quei limiti per cui non tutti i cavalli ce la fanno.

Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #21 il: Marzo 22, 2014, 07:24:34 pm »

...così nella domesticazione del lallo la naturalità consiste nella sua adattabilità:..

La naturalità della domesticatione lallina - etologicamente - non stà affatto nella adattabilità.

Forse volevi dire: così nell'addestramento del lallo la naturalità consiste nella sua adattabilità
...allora ci siamo !
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #22 il: Marzo 22, 2014, 07:56:54 pm »

No. Anche nella domesticazione: nel cavallo è connaturato quel grado di adattabilità che la rende possibile. Ed è sempre connaturato l'insieme dei meccanismi naturali di apprendimento, che rendono possibile l'addestramento.
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #23 il: Marzo 22, 2014, 09:30:10 pm »

Sono due cose diverse, altrimenti non si spiega perché il lallo èst domestico e l'onagro nein, l'asino si e la zebra not, la volpe no lo cane si.
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

bionda

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 2785
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #24 il: Marzo 22, 2014, 11:15:03 pm »

Sono due cose diverse, altrimenti non si spiega perché il lallo èst domestico e l'onagro nein, l'asino si e la zebra not, la volpe no lo cane si.

Non è quello che ha detto alex?

Raffaele, per piacere, scrivi in italiano. Io mi sono stufata delle tue licenze poetiche, e non credo di essere l'unica.
Connesso
"Entschuldige, mein Tier, ich werde schon noch dahinterkommen"
Udo Bürger
"Scusami, mio animale, prima o poi ci arriverò"

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #25 il: Marzo 23, 2014, 01:10:41 am »

Ho perso il filo di questo posto, comunquo quello che volevo significare lo trovate in questo linco:
http://calmoinavantiedritto.blogspot.it/2014/03/ippo-tesi-di-philippe-karl.html

Per il sollazzo di Bionda e le altre ragasse, è scritto in itagliano incommensurabilmente belo et sforbito...elf uhr kein Wein ?
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #26 il: Marzo 23, 2014, 07:05:17 am »

Per farmi perdonare della deviazione naturalistica (ci torneremo sopra, volendo, altrove...) mi son letto l'interessantissimo post sul blog e questo è il mio commento: a diverso livello, a partire da quello elementare, tutto quello che dice Karl dovrebbe valere; non solo per l'equitazione artistica, ma anche per la più semplice equitazione di base, senza pretese di eccellenza.
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5217
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #27 il: Marzo 23, 2014, 10:28:43 am »

In equitatione tutto sembra scontato, tutto sembra desgiàvù, ma in realtè c'è voluto L'Hotte per dire/spiegare a Chiara e a Lettera l'assioma, la maggior parte dei putei e delle ragasse che zompano, non si rendono conto che il morso ma anco il capesson, la bb fanno male/devono far male.
I gambegambe gli dicono che si mette il ferro sulle barre che sono senzibbili, e via a zompare!

Per mio sollazzo, offro - se gli piace - uno spatio a Max nello meo bloggo, riguardo l'addestramento superior et la conoscentia dei maestri e degli aglievi e delle letture che ha conosciuto...reputo assai importante il suo punto di vista.

Caro Alex, la differentia tra fare una cosa correttamente seguendo li boni principi o in maniera improvvisata è nulla, anzi è più facile farla seguendo li boni et giusti principi...te lo dice un cavallaro che improvvisò molto...tanto. 
« Ultima modifica: Marzo 23, 2014, 10:30:26 am da raffaele de martinis »
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

milla

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 6305
  • Sdomo
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #28 il: Marzo 23, 2014, 10:51:58 am »

Ho letto il blog  :chapeau:
Connesso

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8377
Re:Cavallerizzi.
« Risposta #29 il: Marzo 23, 2014, 01:29:27 pm »

Caro Alex, la differentia tra fare una cosa correttamente seguendo li boni principi o in maniera improvvisata è nulla, anzi è più facile farla seguendo li boni et giusti principi...te lo dice un cavallaro che improvvisò molto...tanto.

E cosa pensi che io stia cercando? Basta che i principi siano veramente buoni; e non è affatto detto che i buoni principi per arrivare all'equitazione superiore lo siano altrettanto per l'equitazione inferiore; proprio come gli esercizi alla sbarra delle ballerine classiche, e le scarpette per danzare sulle punte e la preparazione fisica di anni che richiedono, non sono affatto un buon principio per forme di danza elementare.

E chi me li insegnerà, visto che chi conosce l'equitazione veramente bene ha la fissa dell'equitazione superiore e anche senza volerlo ragione in quei termini?

Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.