Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: La nascita del mio puledro  (Letto 10339 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Shahiro97

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 17
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #15 il: Agosto 25, 2014, 01:53:00 pm »

Kimimela.. Non sei la prima persona che mi fa questo discorso e in parte sono d accordo con te se non completamente.. Un po è vero , diciamo che questa storia mi ha coinvolto molto emotivamente .. Mi sono affezzionato molto alla mia cavalla anche se non ce l ho da molti anni ... È stata la mia prima vera cavalla , mi ha fatto fare il cosidetto "salto di qualità" ho preso il brevetto con lei e ho fatto le prime gare , quando l ho presa diciamo che mi hanno fatto un brutto scherzo .. L ho provata per 2 settimane e in questa due settimane gli mettevano dell antidolorifico per mascherare un movimento molto strano che faceva e ogni tanto fa tutt ora col posteriore sinistro. Il veterinario non se ne accorse facendo la visita, perche non si trattava di una frattura o qualcosa di simile quindi era difficile accorgersene.. Due mesi dopo l aquisto se non di meno a passaggio di proprietà gia fatto la cavalla incomincio a fare questo movimento, ho speso molti soldi in chiropratici e fisioterapisti e ora il problema si è quasi del tutto risolto. Poi mi ha dato grandi soddisfazioni .. Ho vinto una novanta perdendo un ferro con lei e anche nel lavoro è sempre stata molto disponibile ad imparare e sono riuscito a correggere alcuni vizi che aveva come quello di tirare e attaccare i salti.. La cavalla è arrivata che senza martingala e pessoa era immontabile, al galoppo non riuscivo manco a fermarla quando saltavo .. Ora la monto in filetto e senza martingala.. Quindi dato che non potro piu montare lei tra un po .. Ho deciso di fargli chiudere la cariera dando alla luce un puledrino per avere la sensazione di averla sempre con me per tutto quello che mi ha dato.
Connesso

Shahiro97

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 17
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #16 il: Agosto 25, 2014, 02:00:56 pm »

E poi è stato proprio il mio istruttore a consigliarmelo con cui ho un bellissimo rapporto.. È come un secondo padre per me, e mi ha gia detto che la doma non gliela dovro pagare e che la pensione del puledro quando lo staccheremo dalla mamma me la fa pagare un po di meno e lo terremo al paddock con i puledri suoi in modo tale che possa crescere anche in compagnia e stando con altri cavalli  :horse-cool:
Connesso

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5462
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #17 il: Agosto 25, 2014, 02:26:32 pm »

Capisco, e’ puramente un discorso affettivo.
Ma il puledro non sara’ il clone della tua cavalla, potrebbe anche deluderti.
Io te lo sconsiglio, poi ovviamente devi valutare tu il tutto.
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

rhox

  • Conoscenza equestre a 360 gradi
  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 4185
  • la sferrata più ferrata che c'è
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #18 il: Agosto 25, 2014, 02:34:42 pm »

tolto che il puledro è un'incognita come carattere, fisico, attitudini, costo potrebbe benissimo non venire fuori qualcosa di utile per te. o venire fuori il campionissimo del secolo che a 3 anni fa il pirlotto a paddock e si stendina finendo così la sua carriera..

insomma paghi la monta, paghi la cavalla ferma, paghi il mantenimento del puledro per almeno 3 anni, paghi la doma.. e se il cavallo non fa per te? e se si fa male nel frattempo? e se la madre ha problemi per cui non porta a termine la gravidanza? e se non ha il latte e devi dargli quello artificiale (che costa tanto da piangere)? e se litighi col tuo istruttore per cui non te lo tiene più a condizioni vantaggiose?

io mi innamorerei meno di ideale e penserei molto più a questioni concrete!
ora come ora trovi gran bei cavalli a cifre minime: almeno scegli taglia, attitudine, sesso, carattere, se e quanto sono sani..
Connesso
Il miglior modo per rispettare il cavallo è rispettare te stesso

milla

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 6655
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #19 il: Agosto 25, 2014, 03:01:15 pm »

Quoto Rhox in tutto e per tutto
E anche Kimi ha ragione, che senso ha fare dei "mischiotti"? Se hai una fattrice SI cerca uno stallone SI con ottima genealogia e ottimi risultati agonistici per vedere di aumentare un po' le probabilità che ti venga un puledro bello e bravo.
Tieni presente che il seme lo spediscono congelato ovunque quindi puoi tranquillamente guardare anche ad allevamenti stranieri che vendono il seme di stalloni famosi.

La mia istruttrice ha fatto coprire una fattrice approvata Hannover di buona genealogia per il dressage (che è la disciplina che pratichiamo) che le è stata "prestata" dalla nostra Capa perchè attualmente non in lavoro.
La mia istruttrice ha comprato in Germania il seme di Dancier che è uno stallone, ovviamente sempre Hannover, che ha avuto ottimi risultati agonistici e ha dato prodotti molto validi in gara. Il seme le è costato 500 euro e glielo hanno spedito congelato.
Il vet al momento giusto ha inseminato la cavalla e ad Aprile è nato il puledro. Un funzionario è venuto ad esaminarlo ed a marchiarlo Hannover quindi il puledrino ha una genealogia di tutto rispetto e teoricamente un certo valore di mercato.
A Ottobre lo staccheranno dalla mamma poi a 3 anni lo metterà in doma.
Tieni presente però che la mia istruttrice ha i cavalli a casa quindi al momento ha speso solo per il seme ed il vet e che il puledro lo domerà lei, mentre tu avresti tutte le spese di mantenimento della cavalla e del puledro.
In ogni caso, pur avendo entrambi i genitori di razza e con buonissima genealogia per il dress, la mia istruttrice è assolutamente consapevole che le eventuali attitudini, carattere ecc. del puledro sono tutte da verificare.
Lei ha un'azienda agricola, ha gli spazi e le competenze per fare un tentativo del genere ma altrimenti anche lei la pensa esattamente come Rhox: perchè tante spese e tante incognite quando con meno soldi e più certezze puoi trovare un bravissimo cavallo addestrato?
Ultima domanda, dici che vuoi il puledro per prendere il 1° grado ma hai idea tra gravidanza, svezzamento, attesa prima della doma e doma quanti anni passeranno prima di poter prendere qusto 1° grado col tuo puledro?
 
Connesso

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5462
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #20 il: Agosto 25, 2014, 03:03:24 pm »

....e poi aggiungo...a parole son tutti bravi, poi bisogna fare I fatti.
Doma e addestramento gratis?? No dai...non ci posso credere.
Io ti consiglio di goderti la tua cavalla e basta. Anche io ho una cavalla anziana, la mia Kawic, il mio primo amore.
Quanto mi piacerebbe avere un’altra Kawica ma purtroppo non e’ possibile, ogni individuo e’ a se e so che se l’avessi fatta coprire non sarebbe mai nata un’altra kawica perche immancabilmente si tende a fare dei paragoni e come si sa, non sono mai belli.
Chiunque a confronto di cio’ che per noi e’ il massimo non regge il confronto. E’ dura da accettare ma e’ cosi. So che di Kawica non ce ne sara’ mai un’altra. Pero’ penso che son stata fortunata ad incontrarla nella mia vita.
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

milla

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 6655
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #21 il: Agosto 25, 2014, 03:05:10 pm »

Giustissimo.
Connesso

Shahiro97

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 17
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #22 il: Agosto 25, 2014, 03:24:52 pm »

Wow ragazzi.. Mi avete  proprio smontato.. Si è vero passerebbe un infinità di tempo in effetti primi di poterlo portare in gara , e poi è un po una scommessa è vera, peró mi dispiace un po .. Perche il vet ha detto che per l estate prossima devo mandare la cavalla in pensione per quella specie di "zoppia" che ha e poi perche abbiamo anche scoperto che ha un soffio al cuore anche se a parer del veterinario nulla di grave.. Sinceramente ci tenevo molto ma adesso mi scoraggiate un po... Non vorrei finire senza Ipre (la mia cavalla) e quindi anche senza il puledro.. Un amico mi ha gia detto che quando non la montero piu la do a lui che la terra nella sua cascina assieme ad un altra cavalla anziana, peró bho.. Mi dispiace un po..
Connesso

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5462
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #23 il: Agosto 25, 2014, 03:31:29 pm »

Ma io ti capisco benissimo!!!
Kawica ha 24 anni e la monto poco perche anche lei ha dei grossi problem agli arti nonostante sia in forma.
Quando non potro’ piu montarla stara sempre con me, come ora, non la daro’ a nessuno e me la godro’ da terra.
Puoi farlo con la tua cavalla anche tu, non nercessariamente se non vengono montati finisce il rapporto.
Certo capisco che chi fa gare abbia bisogno di un cavallo da montare ma credimi non e’ facendola coprire che risolvi il problema!
Ma quanti anni ha?
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

milla

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 6655
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #24 il: Agosto 25, 2014, 03:34:28 pm »

Che ti dispiaccia è comprensibilissimo però (purtroppo) spesso dobbiamo ragionare col cervello e non con il cuore.
Sarebbe ancora più triste se il puledro non rispondesse alle tue aspettative o se qualcosa andasse storto.
Oltretutto se la cavalla ha una zoppia così accentuata da doverla pensionare ed un soffio al cuore, oltre a non essere più giovanissima, sei sicuro che una gravidanza con parto ed allattamento le farebbero bene alla salute?
Connesso

Shahiro97

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 17
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #25 il: Agosto 25, 2014, 03:40:13 pm »

Giaa.. Pero fa rabbia.. Comunque è piu giovane della tua ha 17 anni
Connesso

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5462
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #26 il: Agosto 25, 2014, 03:41:38 pm »

Giaa.. Pero fa rabbia.. Comunque è piu giovane della tua ha 17 anni
Beh non e’ certo anziana :horse-wink:
Ma il veterinario dice che non puoi proprio piu montarla? Nemmeno per un leggerissimo lavoro in piano?
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

Shahiro97

  • Jr. Member
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 17
  • Sdomo
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #27 il: Agosto 25, 2014, 03:51:54 pm »

Bhe certo In piaNo si ma ho bisogno comunque di andare avanti con le gare e per quello ha detto che tra un po è meglio lasciarla in pace.. Dopotutto è una vita che salta .. Quando l ho presa non era mai uscita in passeggiata e aveva paura di tutto io ho iniziato a portarla fuori e se la portero dal mio amico qualche passeggiata continuero comunque a farla ma in maneggio ho bisogno di un cavallo col quale portarmi avanti..
Connesso

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5462
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #28 il: Agosto 25, 2014, 04:05:03 pm »

E allora a maggior ragione che te ne fai di un puledro che verra’ buono tra circa 4 anni?? :icon_rolleyes:
Cercati un bravo cavallo adulto e giovane che faccia al caso tuo, di al tuo istruttore piuttosto di aiutarti in questo che non e’ impresa facile comunque...
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

rhox

  • Conoscenza equestre a 360 gradi
  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 4185
  • la sferrata più ferrata che c'è
Re:La nascita del mio puledro
« Risposta #29 il: Agosto 25, 2014, 04:08:24 pm »

peraltro se ha problemi fisici mettendola in razza rischi pure che ti tiri fuori un puledro con gli stessi problemi.. perchè tirarsi la zappa sui piedi?
Connesso
Il miglior modo per rispettare il cavallo è rispettare te stesso