Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: esercizi per "mettere sotto" il posteriore  (Letto 6490 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1892
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #15 il: Giugno 01, 2016, 01:06:21 pm »

Chiedo venia avevo inteso che si parlasse solo di lavoro alla corda.

Il cavallo mi sembra un bel cavallo, bisognerebbe vederlo dissellato ma non mi pare un soggetto con una brutta morfologia... è solo questione di come viene fatto muovere...

A sella comincerei a vedere come si muove rimanendo sull'inforcatura e lasciando le redini........... :icon_rolleyes:
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

MixRoyal

  • 100% Vegan
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 1151
  • Standardbred lover
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #16 il: Giugno 01, 2016, 03:10:39 pm »

Chiedo venia avevo inteso che si parlasse solo di lavoro alla corda.

Il cavallo mi sembra un bel cavallo, bisognerebbe vederlo dissellato ma non mi pare un soggetto con una brutta morfologia... è solo questione di come viene fatto muovere...

A sella comincerei a vedere come si muove rimanendo sull'inforcatura e lasciando le redini........... :icon_rolleyes:

purtroppo ancora non lo riesco a montare a redini lunghe al trotto ( a malapena al passo) affretta troppo senza il contatto, al passo a redini lunghe anche a fine lavoro tende a passeggiare trascinato sugli anteriori e spesso lo sento che è quasi lì lì per partire al trotto, al trotto se lo si lascia a redini lunghe trotta a 200 km/h (e lo sa fare bene! :icon_rolleyes:)
Ma il tuo consiglio lo prendo e appena siamo al punto di poter lavorare a redini lunghe, lo provo a mettere in pratica :)

fisicamente è così:

questa foto è di un mesetto fa, mi sa che ora è un filino meglio di muscoli e ciccia.
ma io dicendo "la natura non è stata clemente" intendevo che la sua "meccanica" è stat un po' rovinata negli anni.
Connesso
"We can judge the heart of a man by his treatment of animals…"

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1892
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #17 il: Giugno 01, 2016, 08:55:34 pm »

Si, la sella come sempre aggiusta un po' l'aspetto dei cavalli...

Dunque senza contatto corre... mmmmmm... e tiene anche la testa su?

Già, con cavalli del genere si è portati a credere che si abbia bisogno del contatto... ma il contatto di per se non fa nulla... è solo una pressione costante nella bocca... se sembra servire è solo perché con esso si tiene il cavallo in una postura più o meno a metà tra quella che vorrebbe assumere lui da libero e quella di cui ci si accontenta per riuscire a gestirlo, ma appena si molla la presa le "soddisfazioni" (diciamo così) calano, mentre se il lavoro è proficuo dovrebbe essere il contrario: aprendo le dita e lasciando le redini si dovrebbe sentire che il cavallo si esprime ancora meglio... magari per poche falcate, ma meglio...

Non è questione di contatto - che da solo non fa nulla - ma di postura, pesi, forze e movimenti in gioco durante il lavoro, cavaliere compreso. Il contatto si prende per determinare una postura - più o meno opposta a quella che vorrebbe prendere il cavallo da rieducare - e poi si lascia. E si ripete. Guardando ribadisco il concetto di rimanere sulle staffe in assetto leggero più che si può - quale che sia il tipo di lavoro scelto - ne gioverebbe il tutto...

Ora mi impongo di sparire dal topic perché da qua di più non si può dire. Ciao!
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

MixRoyal

  • 100% Vegan
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 1151
  • Standardbred lover
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #18 il: Giugno 02, 2016, 09:54:43 am »

Proverò a fare quel lavoro sull'inforcatura, anche se non credo sia il più adatto per noi, se mollo le redini al trotto lui "va in andatura"  come in pista. (Alla corda è anche peggio, scappa proprio se lo si stimola, nonostante non abbia nessuna paura della frusta!)
Per questo cercavo esercizi con le barriere.

Ma tentar non nuoce :)
Grazie max
Connesso
"We can judge the heart of a man by his treatment of animals…"

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8188
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #19 il: Giugno 02, 2016, 10:41:37 am »

Non per scoraggiarti, anzi, per raddoppiare la tua soddisfazione ad ogni piccolo progresso che farai: tieni conto che la conversione a sella di un trotter o di un galoppatore è una cosa difficile. Difficile ma possibile. Brava e avanti!
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5198
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #20 il: Giugno 02, 2016, 11:10:10 am »

Mi pare di capire che la Nostra non sia espertissima, dunque, prima di andare sulla sofisticatio, io direi da cominciare dalla semplificatio, dai passi indietro.

Progressione:
Halt - stazione - partenza
Halt - ripartenza immediata
halt - stazione - passi indré
Halt - passi indré - molti passi indré
halt - passi indré - immediata partenza
halt - passi indré - immediata partenza - immediati passi indré
dal passo - passi indré
dal passo - passi indré - immediata partenza
dal passo - passi indré - immediata partenza - immediati passi indré
passi indré a serpentina

Raccomandasi di fare brevi sessioni, magari ripetute più volte.
Raccomandasi di non passare alla fase successiva se quella la precedente non è ben assimiliata.

Maravigliomi se un lallo - dopo questo trattamento - non cammini "seduto".
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

carodubbio

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1396
  • Sdomo
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #21 il: Giugno 02, 2016, 01:56:25 pm »

Magari far vedere il cavallo dal veterinario e sentire il suo parere ( infiltrazioni locali garretto-grassella),
può aiutare.


Non pensare che la tua sia una situazione isolata, IO e da sempre che sello cavalli che non portano sotto i posteriori al trotto, quello che ho ora becca molto di  come fa il  tuo, serve solo tempo e insistere, nel mio caso oggi inizia la 4 settimana che lo tengo IO , serve solo tempo e lavorare con calma , le cose poi arrivano.


Naturalmente alla fonte di tutto c'è solo una cosa non non cambierà mai al mondo= avere un blocchetto assegni decente :ciao:
Connesso

MixRoyal

  • 100% Vegan
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 1151
  • Standardbred lover
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #22 il: Giugno 02, 2016, 07:17:28 pm »

Non per scoraggiarti, anzi, per raddoppiare la tua soddisfazione ad ogni piccolo progresso che farai: tieni conto che la conversione a sella di un trotter o di un galoppatore è una cosa difficile. Difficile ma possibile. Brava e avanti!
Ne sono ormai consapevole che sia difficile ma possibile impegnandosi a fondo :)
Grazie per l'incoraggiamento  :occasion14:
Connesso
"We can judge the heart of a man by his treatment of animals…"

MixRoyal

  • 100% Vegan
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 1151
  • Standardbred lover
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #23 il: Giugno 02, 2016, 07:22:37 pm »

Mi pare di capire che la Nostra non sia espertissima, dunque, prima di andare sulla sofisticatio, io direi da cominciare dalla semplificatio, dai passi indietro.

Progressione:
Halt - stazione - partenza
Halt - ripartenza immediata
halt - stazione - passi indré
Halt - passi indré - molti passi indré
halt - passi indré - immediata partenza
halt - passi indré - immediata partenza - immediati passi indré
dal passo - passi indré
dal passo - passi indré - immediata partenza
dal passo - passi indré - immediata partenza - immediati passi indré
passi indré a serpentina

Raccomandasi di fare brevi sessioni, magari ripetute più volte.
Raccomandasi di non passare alla fase successiva se quella la precedente non è ben assimiliata.

Maravigliomi se un lallo - dopo questo trattamento - non cammini "seduto".

I passi indietro ha iniziato -FINALMENTE- a farli senza arrabbiarsi troppo e senza impennarsi, da domenica 29 maggio. Prima era un disastro, si impennava, non so se perché gli mancava lavoro e i muscoli della schiena non erano pronti o per una questione sua psicologica che associava l'indietreggiare ad una conseguente punizione (nel trotto li sgridano se cercano di andare indietro).
Proverò a fare l'esercizio che mi hai spiegato :)
Grazie
Connesso
"We can judge the heart of a man by his treatment of animals…"

MixRoyal

  • 100% Vegan
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 1151
  • Standardbred lover
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #24 il: Giugno 02, 2016, 07:24:48 pm »

Magari far vedere il cavallo dal veterinario e sentire il suo parere ( infiltrazioni locali garretto-grassella),
può aiutare.


Non pensare che la tua sia una situazione isolata, IO e da sempre che sello cavalli che non portano sotto i posteriori al trotto, quello che ho ora becca molto di  come fa il  tuo, serve solo tempo e insistere, nel mio caso oggi inizia la 4 settimana che lo tengo IO , serve solo tempo e lavorare con calma , le cose poi arrivano.


Naturalmente alla fonte di tutto c'è solo una cosa non non cambierà mai al mondo= avere un blocchetto assegni decente :ciao:

Veterinario già venuto più volte e soldi per infiltrazioni garretto/grassella già buttati...
Buttati perché, come spesso accade, le infiltrazioni alla grassella sono inutili.
Connesso
"We can judge the heart of a man by his treatment of animals…"

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1892
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #25 il: Giugno 02, 2016, 09:04:04 pm »

I passi indietro ha iniziato -FINALMENTE- a farli senza arrabbiarsi troppo e senza impennarsi, da domenica 29 maggio. Prima era un disastro, si impennava, non so se perché gli mancava lavoro e i muscoli della schiena non erano pronti

E' "quasi" normale che si impenni se la schiena e la muscolatura non sono a posto, l'angloarabo che ho adesso era/è praticamente identico come problematiche. Per questo consigliavo trottare sollevati il più possibile, per dare sollievo alla schiena e accelerare un miglioramento (si evita di dare un colpo alla sue reni a ogni tempo).
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.

carodubbio

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1396
  • Sdomo
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #26 il: Giugno 02, 2016, 09:22:44 pm »


Veterinario già venuto più volte e soldi per infiltrazioni garretto/grassella già buttati...
Buttati perché, come spesso accade, le infiltrazioni alla grassella sono inutili.


Ci sono guai che non e che uno tira fuori i soldi e questi guariscono, ma aiutano a dare una mano nel rimettere in ordine i guai, perseverare e non perdersi d'animo,

personalmente nel trotto di lavoro avendo cavalli acciaccati cerco di trottare molto lentamente e comprimere il cavallo senza esagerare con poca redine ma nemmeno troppa, cedere quando becca va bene farlo, ma mentre becca si deve cercare di seguire la bocca del cavallo e rimettere la testa al suo posto una volta che smette di beccare , si deve  cercare di non lasciare mai nel vuoto il contatto durante l'azione della beccata
Connesso

gioaleaury

  • Newbie
  • Offline Offline
  • Post: 2
  • Sdomo
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #27 il: Giugno 03, 2016, 10:53:58 am »

Ciao lavoro in circolo soprattutto passo passa ed ancora passo avanti! Spalla in dentro groppa in dentro spalla in fuori groppa in fuori sempre in circolo e molte mezze fermate dal trotto raccogli quasi per passare al passo poi riprendi al trotto con impulso senza cadere al passo. Passi indietro ma con criterio e mai come punizione solo con assetto e quasi senza mani e mi raccomando....piano!!! Nn di fretta ! È importante !
Spero di esserti stata di aiuto ....
Ciao
Connesso

raffaele de martinis

  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 5198
  • Orgogliosamente cavallaro.
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #28 il: Giugno 04, 2016, 04:34:47 am »

I passi indietro ha iniziato -FINALMENTE- a farli senza arrabbiarsi troppo e senza impennarsi, da domenica 29 maggio. Prima era un disastro, si impennava, non so se perché gli mancava lavoro e i muscoli della schiena non erano pronti

E' "quasi" normale che si impenni se la schiena e la muscolatura non sono a posto, l'angloarabo che ho adesso era/è praticamente identico come problematiche. Per questo consigliavo trottare sollevati il più possibile, per dare sollievo alla schiena e accelerare un miglioramento (si evita di dare un colpo alla sue reni a ogni tempo).

Bé, per fare i muscoli della schiena e del posteriore, gli antigui, ricorrevano agli aiuti di terreno, l'andare contra pendino: fare salite molto ripide, e fare le maise: passare nei campi arati di fresco o nell'erba molto alta così il lallo è costretto ad alzare i piedi (probabilmente/sicuramente sollevati sulle staffe).
Rendomi conto che sono condizioni non più accessibili... oggi come ottimo surrogato ci sono li cavalletti.
Connesso
Il cavallo? Una donna come l'altre!
Jean-Louis Gouraud

max

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 1892
Re:esercizi per "mettere sotto" il posteriore
« Risposta #29 il: Giugno 04, 2016, 07:52:08 am »

.......si, che fanno alzare/flettere le gambe ma se un cavallo apre la schiena li passerà sempre aprendo la schiena...

il piazzamento di appoggiata è l'unico che guarisca davvero la situazione, che fortifica le reni, ma deve essere fatto in un certo modo, non è un caso che Baucher non usasse quasi la spalla in dentro..... poteva permetterselo dicesti tu una volta, è vero!
Connesso
Quel pochissimo che sapete vi impedisce di capire quel moltissimo che non conoscete.