Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: Essere o non essere?  (Letto 444 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Kimimela

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 5461
  • Amazzone imprigionata in corpo da impiegata
Re:Essere o non essere?
« Risposta #15 il: Novembre 21, 2016, 03:22:36 pm »

Pero’ il bagaglio culturale di ognuno di noi e’ fatto anche di esperienze. non tutti hanno la possibilita’ di montare tanti cavalli e di provare monte diverse vuoi per soldi vuoi per tempo che non c’e’...non per questo il forum non puo’ essere interessante.
E’ ovvio che io che pratico monta western non chiedero come si fa uno spin a una dressagista ma un cavallo e’ pur sempre un cavallo....sia esso quarter o PSI
Connesso
La Medicina (Canto Apache)
“Il vento e’ la mia medicina che spazza via le pietre dalla mia mente. La pioggia e’ la mia medicina che lava le mie ossa stanche.
Il mio cavallo è la mia medicina, e quando cavalco il ritmo del suo passo dentro mi accende”

segreto

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 735
  • Guardo, stupisco e dubito
Re:Essere o non essere?
« Risposta #16 il: Novembre 21, 2016, 09:31:22 pm »

Poker ha ragione: le esperienze sono sempre parziali.
Per contro, visto che uno non può provare tutto nella vita, per aprirsi l'orizzonte restano la cultura di settore (che per quasi tutti è fatta di teoria e di curiosità), il piacere di divertirsi e/o la certosina specializzazione.
La prima cosa che mi ha spiegato l'allora mia insegnante (II livello FISE, specializzata in SO), tanti anni fa, quando montavo in endurance con la stessa tecnica che usavo in campo ostacoli, è stata: "Ci sono tante equitazioni". La frase, apparentemente banale, mi ha aperto la mente.
Su un forum le diverse concezioni di equitazione confliggono (Platone diceva che l'amicizia è possibile solo tra eguali).
Quindi se il solo Poker ha ragione, questo vuol dire che uno come me, che domani fa quarantadue anni di matrimonio, NON può parlare di coppia.
Oppure vuol dire che tutti abbiamo ragione allo stesso modo e che chi non sopporta questo stato di cose ha la puzza sotto il naso.
Per il forum, io vorrei solo rivendicare più spazio per il confronto tecnico senza che questo sia limitato all'equitazione autodefinitasi classica.
Cito, mio malgrado, il grande Danloux: Le culte de la tradition n’exclut pas l’amour du progrès. Credo che sostituirei volentieri il termine "progresso" con "le vie nuove". Anche se poi, come vie nuove, io potrei risultare fermo al 1930.

Segreto
Connesso

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 7677
Re:Essere o non essere?
« Risposta #17 il: Novembre 21, 2016, 09:44:21 pm »

Giusto: ci sono tante equitazioni. Eppure in tutte c'è qualcosa in comune. Cosa?   :dontknow:

Che bello sarebbe se questo fosse chiaro, e a chi si avvicina all'equitazione questo fosse la prima cosa che si insegna...
« Ultima modifica: Novembre 21, 2016, 09:48:10 pm da alex »
Connesso
Il cavallo è così intelligente che capisce presto che gli conviene sembrare stupido.

segreto

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 735
  • Guardo, stupisco e dubito
Re:Essere o non essere?
« Risposta #18 il: Novembre 21, 2016, 09:49:24 pm »

Il desiderio (un po' infantile: me lo sento bene addosso!) in chi ne pratica una, che quella sia la più "Più".

Segreto
Connesso

segreto

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschio
  • Post: 735
  • Guardo, stupisco e dubito
Re:Essere o non essere?
« Risposta #19 il: Novembre 21, 2016, 09:50:42 pm »

Scherzavo, Alex: ma la domanda è troppo impegnativa.

Segreto
Connesso