Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

Nome utente: Password:

Autore Topic: il van  (Letto 7305 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

PokerFace

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 2570
  • Sdomo
il van
« il: Aprile 19, 2017, 10:10:18 am »

bene, siccome ogni tot tempo vado a caricare i puledri semibradi in germania e patisco tale operazione come un supplizio, mi sto guardando dei video dimostrativi di come si caricano i cavalli che non vogliono salire sul trailer/van.
ho notato due stili diversi.
c'è chi sta fuori dal camion/trailer e continua a mettere scomodità finchè il cavallo non va sulla rampa e poi non ci sale.
e c'è chi invece entra e poi da sopra fa piu o meno la stessa cosa, scomodità, trazione, rilascio, lasciare uscire, cambio di angolazione bla bla bla...
da cosa dipende questa differenza? cosa è meglio con i puledri (contate che in genere sono gia incapezzati per lo meno)
Connesso

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8760
Re:il van
« Risposta #1 il: Aprile 19, 2017, 01:21:33 pm »

Un amico, che maneggia spesso cavalli sdomi, non fa nè una nè l'altra cosa. Sta semplicemente fermo con il cavallo ai piedi della rampa. Lascia che sia lui ad annusare la rampa e a esplorarla con il piede. Da lì si va avanti.

Beninteso: non l'ho visto all'opera. Ma siccome mi ha chiesto il trailer in prestito per riaddestrare un cavallo che non vuol saperne di salire, lo vedrò.
Connesso
La nuda Verità è una donna difficile da amare. L'illusione invece è una donna seducente, amorevole, a cui è facilissimo restare fedeli.

Nefferit

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 381
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #2 il: Aprile 19, 2017, 03:01:03 pm »

il "metodo" che prevede che sia il cavallo a salire.. con l'aiuto umano che da eventualmente scomodità è quello proposto nei metodi chiamati naturali.
Io l'ho trovato efficace , ma nel mio caso si tratta di una cavalla adulta un po' testona. Comunque ho visto che se il lavoro è fatto in modo corretto ( senza fretta e utilizzando il giusto livello di comodità/scomodità) il cavallo acquisisce sicurezza e le salite successive sono più veloci.
Connesso

Luna di Primavera

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3884
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #3 il: Aprile 20, 2017, 02:15:07 pm »

Quello che ho visto fare io da istruttrice parelli non prevede scomodità. Come nel caso citato da alex prevede solo di tenere il cavallo davanti al problema (in pratica davanti alla rampa) finché non decide lui che l'unica soluzione all'empasse è provare a salire.
Sarebbe il pattern "touch it": invito il cavallo ad avanzare un passo per volta senza curarmi di quanto tempo ci mette a convincersi. Ogni progresso, un rinforzo positivo (anche in cibo). L'unica cosa che viene sanzionata è l'arretramento. Cioè se prova ad allontanarsi dalla rampa, no secco e azioni per farlo avanzare.
Una volta dentro, un bel premio tipo secchio di mangime.
Ma bisogna mettere in conto che potrebbe volerci molto tempo. Naturalmente l'addestratore sta fermo a terra e ci vuole una longia e non longhina.
Connesso
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming

alex

  • Gran trascrittore d'opere d'altri tempi
  • Coordinatore di Progetto
  • Hero Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 8760
Re:il van
« Risposta #4 il: Aprile 20, 2017, 04:21:30 pm »

Curioso - riguardo al tempo che serve - che il tempo ha misure diverse. Uno che ha problemi può perdere un'intera mattina di stress e di tentativi inutili e pericolosi, ma sarà prontissimo a giudicare "troppo lunga" un'attesa di soli venti minuti, fermi e tranquilli, ad aspettare che il cavallo si tranquillizzi e metta il piede da sè sulla rampa.

Rashid, in uno dei suoi libretti, ne parla in maniera coloritissima.... in genere, questi "addestramenti al caricamento in tranquillità" vanno fatti in orari impossibili in cui non ci sia alcuno spettatore, perchè se ci sono spettatori, dopo pochissimi minuti qualcuno si avvicina proponendo di "fare qualcosa" o, peggio, lo fa, tentando di spingere o "incoraggiare" il cavallo di sua iniziativa. Ovviamente facendo saltare i nervi all'addestratore e al cavallo.... In questi casi un frustone sarebbe effettivamente utile, ma per scacciare gli spettatori.
« Ultima modifica: Aprile 20, 2017, 04:23:04 pm da alex »
Connesso
La nuda Verità è una donna difficile da amare. L'illusione invece è una donna seducente, amorevole, a cui è facilissimo restare fedeli.

PokerFace

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 2570
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #5 il: Aprile 20, 2017, 06:16:33 pm »

io non ho molta pazienza.
in genere coi puledri che non vanno neanche a capezza faccio il solito tunnel di fence o di balloni di fieno e li faccio salire di gran carriera.
però quelli incapezzati mi piacerebbe provare a farli salire con un pò di calma, soprattutto perchè poi hanno 20 ore di viaggio davanti.
la mia percezione è che sul VAN devo salire pure io. perchè la rampa è alta e il camion lungo e poi perdo il contatto col cavallo.
sul trailer è diverso, ma io parlo di van.
Connesso

Nefferit

  • Sr. Member
  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 381
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #6 il: Aprile 20, 2017, 06:33:34 pm »

Quello che ho visto fare io da istruttrice parelli non prevede scomodità

a noi aveva indicato di inizare aspettando... ma ad un certo punto bisogna anche inizare a chiedere.. altrimenti con certi cavalli ( tipo la mia) ci puoi "morire" davanti alla rampa .. lei è MAESTRA di PAZIENZA!!!  :chewyhorse:
la richiesta è in parte "scomodità"... tipo: io sto sul lato della rampa con la longia lunga e con lo stick faccio pressione in zona posteriore per chiedere di avanzare. se si muove... rispetto i suoi tempi, se invece cerca di svicolare evitando la rampa cerco di dare scomodità impedendo alcuni movimenti. finchè non capitola e vede che l'unico posto dove la "lascio in pace" è il van.
Connesso

Luna di Primavera

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3884
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #7 il: Aprile 21, 2017, 10:37:37 am »

io non sono d'accordo che richiesta = scomodità

richiesta è una richiesta
la scomodità arriva dopo, se e quando la risposta alla richiesta è "quella sbagliata"


Connesso
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming

Miky Estancia

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 2610
Re:il van
« Risposta #8 il: Aprile 21, 2017, 11:28:38 am »

io non ho molta pazienza.
in genere coi puledri che non vanno neanche a capezza faccio il solito tunnel di fence o di balloni di fieno e li faccio salire di gran carriera.
però quelli incapezzati mi piacerebbe provare a farli salire con un pò di calma, soprattutto perchè poi hanno 20 ore di viaggio davanti.
la mia percezione è che sul VAN devo salire pure io. perchè la rampa è alta e il camion lungo e poi perdo il contatto col cavallo.
sul trailer è diverso, ma io parlo di van.

Noi usiamo la messa in avanti.
Insegniamo al puledro ad avanzare quando viene toccato col frustino sulla spalla sinistra.
Se sai come fare, è abbastanza veloce, efficace e duraturo.
Connesso
La cosa che tollero meno al mondo, anche meno dell'ignoranza, è la maleducazione. Perché se avere il cervello piccolo è una disgrazia, essere cafoni è una scelta. A.P.

klystron

  • Mme Carotte
  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 2330
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #9 il: Aprile 21, 2017, 11:33:37 am »

Io ho questo problema con Oliver da quando è arrivato in Svezia (prima amava il trailer), anche se non è un puledro. Il problema non l'ho ancora risolto (nel senso che a volte riesco abbastanza in fretta a caricarlo mentre a volte non c'è verso), ma ho notato che è meglio quando io sono sul trailer piuttosto che a terra. Qualche volta gli ho fatto percorsi di cibo sulla rampa che finiscono dentro con il secchio di avena, ma ad essere onesta non penso che sia un buon metodo (a parte che all'inizio si accontentava di carote, dopo un po' sono dovuta passare a banane, zucchero, e la prossima volta vorrà un calice di champagne). Nei casi più disperati (tipo che eravamo dal vet alle 8 di sera sotto la pioggia e lui col cavolo...) c'erano due persone dietro con le corde che lo hanno forzato a salire. Metodo pessimo ma a mali estremi...
Connesso

Miky Estancia

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 2610
Re:il van
« Risposta #10 il: Aprile 21, 2017, 11:44:47 am »

Klystron, in genere tutte le cose che hai elencato, si eliminano insegnando la messa in avanti al cavallo.
Chiedi a maya, a Gaia l'abbiamo insegnato da puledra  :firuu:
Connesso
La cosa che tollero meno al mondo, anche meno dell'ignoranza, è la maleducazione. Perché se avere il cervello piccolo è una disgrazia, essere cafoni è una scelta. A.P.

Hadban

  • Full Member
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 156
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #11 il: Aprile 21, 2017, 11:50:33 am »

Mike hai video ? interessante...
Connesso

Luna di Primavera

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 3884
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #12 il: Aprile 21, 2017, 11:56:29 am »

Connesso
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming

maya

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1796
  • Sdomo
Re:il van
« Risposta #13 il: Aprile 21, 2017, 01:09:06 pm »

Ehmmm...io adesso ho il problema al contrario ...Gaia ci vuole proprio andare da sola,la carichiamo senza nulla...effettivamente non ho mai pensato a spettacolarizzare questa sua preferenza per il trailer...mi sa che st'estate mi faccio un giro di piazze😂😂😂
Connesso

Miky Estancia

  • Hero Member
  • ****
  • Offline Offline
  • Sesso: Femmina
  • Post: 2610
Re:il van
« Risposta #14 il: Aprile 21, 2017, 01:36:49 pm »

Mike hai video ? interessante...

https://youtu.be/-5hwpTc35N8

Gaia aveva 11 mesi ed era un bel peperino!
Per caricarla sul trailer e venire da noi, maya ha dovuto bendarla.
Prima le è stato insegnato ad avanzare con la messa in avanti e poi le è stato presentato il trailer.
Problema risolto nel giro di meno di mezz'ora.
Connesso
La cosa che tollero meno al mondo, anche meno dell'ignoranza, è la maleducazione. Perché se avere il cervello piccolo è una disgrazia, essere cafoni è una scelta. A.P.